Quando l’amore chiama io non rispondo

“Quando l’amore chiama io non rispondo” la recensione del nuovo libro di Anna Zarlenga scritta da Anna Leone.

 

Quando l'amore chiama io non rispondo

Aida è un’idealista nata e non ha paura di lottare per le cose in cui crede. Per questo ha deciso di difendere i diritti dei suoi colleghi accettando di diventare la rappresentante sindacale dell’azienda in cui lavora. Una mattina, mentre sta correndo per non arrivare tardi al lavoro, una distrazione la fa scivolare e cadere. E proprio mentre tenta di alzarsi un affascinante sconosciuto appare al suo fianco per soccorrerla. Anche se non è disposta ad ammetterlo, Aida sente che quell’incontro ha lasciato in lei un segno… Peccato che, proprio durante la riunione, le venga presentato il nuovo responsabile delle risorse umane, che Aida aveva promesso di contrastare con tutte le forze: si chiama Dennis Castelli ed è la persona che l’ha soccorsa solo pochi minuti prima. Decisa a non ascoltare il proprio cuore, Aida si impegna nella sua battaglia, anche se l’atteggiamento di Dennis non fa che confonderla: cerca di prendersi gioco di lei o è possibile che abbia davvero a cuore gli interessi dei dipendenti? Tra pregiudizi, battibecchi, equivoci e codici di condotta autoimposti, Aida e Dennis dovranno trovare un accordo. Non solo per il bene dell’azienda, ma anche per il proprio cuore.

Lei lavora in un call center e diffida sempre dei suoi superiori.
Lui è il nuovo responsabile delle risorse umane. 
E allora perché ne è così incredibilmente attratta?


«La scrittura pulita e scorrevole di questa autrice rende le sue storie indimenticabili.»

«Anna Zarlenga ha uno stile molto diretto e ironico, nelle pagine si riesce a percepire che è una persona matura e di cultura, i dialoghi sono molto distinti e coinvolgenti.»

«Grazie Anna per avermi fatto evadere dal solito tran tran quotidiano regalandomi ore di allegria.»

LINK ACQUISTO

RECENSIONE

“Non si può imporre una qualità o un carattere a una persona. La stessa cosa accade ai sentimenti. Non puoi decidere da chi sei attratto o chi odiare, ci sono cose che semplicemente non sono programmabili. Tu dici che non ti sei impegnata nelle storie, come se fosse colpa tua. Forse ti sei sforzata troppo di razionalizzare e non hai seguito il cuore.”

È stato un gran piacere leggere questo romanzo e ora sono entusiasta di poterne scrivere le mie impressioni. Sarò breve, non userò molte parole perché, secondo me, non ne ha bisogno. Come anticipavo già nel mio articolo di martedì, questa è stata per me un’ottima occasione per poter apprezzare l’arte di un’autrice che non conoscevo.

Sin dall’inizio sono stata catturata dalla copertina davvero deliziosa che in coppia con un titolo così accattivante nonché ironico creano un mix perfetto per quello che cerco tra i titoli da leggere.

La storia di Aida mi ha conquistato da subito. Aida è una vera cazzuta, una donna intelligente e in gamba, appassionata al suo lavoro che però non sempre le offre le giuste soddisfazioni e gratificazioni, anzi…

“La vita è una sola, e a me piace godermela.”

Devo dire che io personalmente non riuscivo a capire come una persona così brillante possa fare a rimanere così a lungo in un posto del genere. Con le sue capacità e il suo forte senso del dovere, Aida avrebbe sfondato in una situazione ben più stimolante per lei. Eppure lei si sente fedele all’azienda e forse fa anche bene ad esserlo, alla fine dei conti, o forse no?

“Per quanto mi riguarda, l’indipendenza è impagabile, anche se non disdegno un po’ di follie, ogni tanto.”

Aida usa spesso espressioni colorite, e quando le capita, alza il gomito volentieri, a casa sua sembra che sia scoppiata una bomba, ma al lavoro è tra le migliori e con la sua abilità comunicativa riesce a “domare” anche i clienti più inferociti.

Peccato che Margherita, la team leader di Aida, pare non voglia notare o quanto meno apprezzare tali risultati, al contrario, sembra una sorta di iena acida che cerca in tutti i modi di svalutare nonché metterle i bastoni fra le ruote. Mi auguro di cuore che tali figure a livello professionale ( e non solo!) possano presto estinguersi sparendo dalla faccia della terra! Il personaggio ha avuto su di me un effetto orticante.

Sempre nello stesso ufficio lavora anche Valeria, la collega dolce e gentile nonché amica carissima di Aida che avrà un ruolo di un certo rilievo nella storia e nel dare una spinta importante all’intreccio.

«Inutile che lo neghi. Se impiegassi tutte le tue forze per uscire dal guscio, invece che startene nascosta, forse le cose andrebbero meglio, non credi?».

E poi, direttamente da Milano, arriva Dennis, il nuovo responsabile delle risorse umane pronto a rivoluzionare il clima e la gestione della Hello Inspiration Spa, il call centre dove lavora e tribola Aida.

«Attenta a quello che chiedi, Aida», mi sussurra. Sento il suo respiro avvolgermi e per qualche secondo le voci attorno mi giungono smorzate.

Dennis piomba in ufficio e nella vita della protagonista in maniera improvvisa e, giunto come un fulmine a ciel sereno, sembra proprio mettere in completo subbuglio la vita già abbastanza caotica di Aida e a scompigliarle i saldi principi e sentimenti.

Questo romanzo mi ha coinvolto tantissimo. Ho amato lo stile narrativo: le pagine scivolano veloci senza mai bisogno di tornare indietro per seguire meglio o riprendere il filo, tutto è chiaro e ben delineato.

Se non avessi avuto problemi tecnici l’avrei fatto fuori in massimo tre serate. È una simpatica commedia romantica ben riuscita, ha dell’ironia e sentimenti senza mai scadere nei soliti cliché banali, senza mai essere sdolcinata ma neanche volgare.

È strutturata con intelligenza e maestria. È romantica ma con i piedi per terra, come Aida, offrendosi come un piacevole cocktail con tutti i suoi ingredienti dosati in maniera eccellente. Per i miei gusti e preferenze da lettrice, questa storia è stata davvero un colpo in pieno, come dire, cento per cento di soddisfazione. Spero di leggere presto altre commedie così.

E a voi, cari lettori, auguro buon divertimento e, come sempre, buona lettura!

Ho già messo al sicuro il prossimo titolo, sono pronta a farmi sorprendere e a riportare le mie impressioni, allora che dire?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.