Recensione del libro “La mia ordinaria vita straordinaria”

Recensione del libro “La mia ordinaria vita straordinaria” di Tamara Fumagalli.

TRAMA

Cosa rende straordinaria una vita ordinaria? Tamara ci insegna che c’è sempre una soluzione, anche se il problema si chiama sclerosi multipla, non c’è ostacolo che non si possa affrontare e, se questo richiede una deviazione del percorso, non è detto che la nuova strada sia meno entusiasmante. A diventare eccezionali, così, non sono solo le difficoltà ma anche le soluzioni e, soprattutto, le persone che ci circondano e ci vengono in aiuto per fare in modo che tutto sia perfettamente ordinario, che insomma tutto funzioni, nonostante le barriere, anche grazie alla resilienza che ciascuno di noi può trovare dentro di sé.

RECENSIONE

“La mia ordinaria vita straordinaria” di Tamara Fumagalli ci porta nel pieno della sua vita. Ci porta a vivere con occhi protagonisti la storia di una donna che fa da portavoce per tutte le persone affette da sclerosi multipla, una malattia di cui troppo spesso non si parla.
Tamara con le sue parole ci fa capire come si vive sulla carrozzina, come si affronta il cambiamento drastico che la vita ti mette davanti.
L’autrice fa capire quanta forza ci vuole per affrontare tutto ciò e accompagna il lettore con delicatezza fino alla fine della sua storia facendogli capire che la sofferenza non sempre si riesce a percepire dall’esterno ma che con tanta forza di volontà dalla sofferenza si rinasce e si può vivere come chiunque altro affrontando un giorno alla volta con il sorriso.

Sono stata molto colpita dalla storia, non leggo spesso dei libri autobiografici ma questo è uno di quei libri che rileggerei ogni volta che ho bisogno di affrontare dei momenti difficili.
Tamara è una donna da cui prendere ispirazione e ne consiglio la lettura specialmente a chi vive situazioni simili e fatica a trovare la luce.

Arianna

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.