Recensione: “29 SECONDI” T. M. Logan

 

 

QUANTO PUOI PERDERE
IN

29 SECONDI

T. M. LOGAN

Traduttore: F. Ghirardi
Collana: Underground
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 8 novembre 2018
Pagine: 356 p., Rilegato

 

SINOSSI

Sarah vive da anni un’insostenibile situazione che la vede vittima delle molestie del suo capo, un maschilista della peggior specie, che tratta le donne come oggetti. Quando un giorno salva una bambina in difficoltà, non si aspetta niente in cambio. Ma il suo gesto coraggioso, fa sì che un uomo tanto potente quanto pericoloso si senta in debito con lei. L’uomo vive in modo brutale e, nel suo particolare codice, tutti i debiti devono essere saldati. Sarah potrebbe avere così una via d’uscita, un modo per liberarsi in un attimo di tutti i suoi problemi e avere finalmente la vita che merita. Ci sono solo tre condizioni: ha 72 ore per fornire un nome. Se rifiuta, l’offerta svanisce. E se accetta, non può più tirarsi indietro. È un patto irripetibile, un’offerta di quelle che capitano una volta sola. Nessuna conseguenza, nessun rischio di essere collegati, nessuna possibilità di essere scoperti. Non deve fare altro che una telefonata. Da 29 secondi. Perché, in fondo, ciascuno di noi ha un nome da dare. Non è così?

RECENSIONE

Sarah ha trentadue anni, un lavoro in una delle tre più prestigiose università del Regno Unito: la Queen Anne University.
Qualcosa, qualcuno, il professore più amato, indistruttibile e potente Alan Lovelok con un passato da maniaco che continua a riversare sul presente, cerca costantemente di corrompere la povera Sarah, portandola alle strette, minacciandola di distruggere la sua carriera lavorativa se in cambio lei non soddisfasse i suoi desideri.

La vita di Sarah cambia, però, nel momento in cui salva una bambina per strada, quello che non sa è che quella bambina è figlia di persone potenti, potenti a tal punto da poter far sparire le persone in 29 secondi.
Questo porta la nostra protagonista a dover fare una scelta, fare quella telefonata entro 72 ore oppure dimenticarsi per sempre dell’offerta che potrebbe cambiare radicalmente la sua vita.

Cosa succederà?

Non ho intenzione di svelare nulla, assolutamente niente di più.

E un thriller psicologico che ti mette davanti una cruda realtà, il “problema” , in alcuni ambiti, di essere DONNA.
Dimostra come al mondo ancora si possa pensare alla figura femminile come un pezzo di carta da accartocciare a proprio piacimento, lanciare ed afferrare, usare per placare i pensieri più perversi.

Questo libro ti sconvolge interiormente, specialmente se sei una donna, non ha importanza di quale età.

Ti prende dentro, ti riempie di rabbia, ti fa rivoltare lo stomaco perchè ti manifesta una cruda, ed ancora presente, realtà.

La protagonista dovrebbe rappresentare tutte le donne che combattono ogni giorno contro violenze e ricatti, rappresenta la paura di parlare ma la forza di combattere.
Un esempio per tutte noi.

Sul finale ho sorriso, ho gioito, mi sentivo parte della storia come se mi fossi presa anche io una piccola rivincita personale.

Consiglio questa lettura a tutti, T. M. Logan ha ancora una volta dimostrato di riuscire a tenere il lettore incollato alle pagine, di tenerlo con il fiato sospeso e, soprattutto, di avere qualcosa da dire.

VOTO 5/5

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...