Un caffè con Giustina Pnishi

Oggi prendiamo un caffè con Giustina Pnishi autrice del romanzo: Una speranza nel cuore.

Potete acquistare QUI il libro.

 

Un caffè con Giustina Pnishi

Che cosa ti ha spinto a scrivere questa storia?

La voglia di raccontare i disaggi che la società ignora.

Qual è il messaggio del tuo libro?

L’amore supera ogni ostacolo che la vita presenta.

Che cosa vorresti trasmettere al lettore?

Non bisogna arrendersi mai.

Come mai hai scelto questo genere?

Purtroppo troppe volte si ignora di parlare e di affrontare questo  argomento delicato. Molte volte per comodità o per ignoranza si ignora la violenza domestica

Che cosa ritieni abbia di particolare il tuo romanzo?

L’amore che la protagonista crede, nonostante tutto ciò che subisce non molla mai. E una lezione per la vita.

Perché hai scelto di parlarmi di questa storia e non di altre che hai pubblicato?

E la prima che pubblico, anche se tra qualche mese uscirà un’altra, ma ci tengo molto a questa storia. Ci sono delle persone che conosco che subiscono in silenzio e vorrei tanto che leggendo questa libro prendessero del coraggio e dessero una svolta alla loro esistenza.

C’è un personaggio particolare in cui ti identifichi di più? Se sì, perché?

Somiglio un po’ a Veronica, sono testarda anche se  so che sto sbagliando ma non mi arrendo.                       

Quando scrivi un romanzo sai già come andrà a finire la storia oppure parti da un’idea generale e poi ti lasci trasportare dal racconto stesso?

Purtroppo non so mai come vanno a finire le mie storie mi faccio trasportare dalle protagoniste. Sono loro che mi guidano. Anche la “Una speranze nel cuore” se fosse stata per me lo avrei diretto in un altro modo ma mi faccio trasportare da loro.

Cosa rappresenta per te la scrittura? E a che età hai iniziato a scrivere?

La scrittura per me e tutto, e evadere dalla realtà. Tutto ciò che avrei voluto vivere nella vita lo vivo attraverso i miei personaggi. Scrivo da quando ero piccola.

Stai già lavorando ad un nuovo romanzo?

Si, lavoro interrottamente uno dopo l’altro e sono all’ottavo manoscritto. Ma a fine dicembre esce il secondo libro. Purtroppo e più facile scrivere che pubblicare. Ma come tutte le cose belle bisogna avere pazienza. Nell’attesa del secondo libero mi impegno con il terzo libro.

Devi consigliare il tuo libro a un nuovo lettore. Cosa gli diresti?

Leggila con attenzione questo romanzo , cerca di capire le sofferenze della protagonista ma anche e le sue gioie e le sue convinzione. A volte giuste, a volte sbagliate ma sempre perché e convinta che l’’amore prevale  a tutto.  Anche andare contro  tutti i pregiudizi. L’amore prima di tutto.