Recensione del libro ”Racconti neri”

Recensione del libro ”Racconti neri” di Alessandro Bettinzana edito Calibano Editore.

Trama

Tra fantascienza e mistero, i sei racconti di questa raccolta ci mettono a confronto con originali evoluzioni della fantasia: insoliti macchinari mettono in questione vite perfette, strani planetoidi custodiscono segreti inaspettati, alieni cercano invano di comprendere la nostra specie, la nostra vita è messa a repentaglio da un gigantesco asteroide, il desiderio di conoscenza provoca un incontro con l’inatteso e un notaio s’imbatte in poteri antichissimi, in grado di sgretolare la realtà pezzo dopo

pezzo.

 

RECENSIONE

“Racconti neri” di Alessandro Bettinzana mi ha molto stupito a livello narrativo.
Non leggo molti libri di racconti eppure questo mi ha da subito catturata, rendendomi impossibile non procedere nella lettura.

I racconti narrati sono 6 e tutti e 6 hanno come filo conduttore la psicologia umana che trapela sotto diversi aspetti e fasi evolutive fantascientifiche.
E’ un bellissimo mix di fantasy e non fantasy in quanto si parla anche di vite umane, due generi che intercorrono tra loro e in cui troviamo raccontata, ad esempio, anche la fine del mondo, gli alieni, magie, misteri.

Personalmente ho apprezzato molto il tratto psicologico e il riuscire, da parte dell’autore, a far sempre stare il lettore con l’ansia di scoprire cosa accade pagina dopo pagina.
Altro punto a favore è il fatto che i racconti sono scritti e descritti benissimo, tanto da farci immergere e immaginare tutti i momenti della storia come se fossero una pellicola cinematografica.
L’oscurità e la luce, la tecnologia che si evolve (anche troppo), scenari apocalittici e molto altro.

Se amate queste caratteristiche allora “Racconti neri” fa per voi, per voi che amate la psicologia umana, il fantasy drammatico, la vita descritta fuori dall’ ordinario.

Consigliatissimo!

Ti potrebbe interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.