Crea sito

Giornata autore: Klove. Recensione + intervista

Buonasera lettori, eccomi qui alla parte finale e conclusiva della giornata autore di Ilaria Militello.
Iniziamo con l’intervista così possiamo conoscere meglio l’autrice.
Buona Lettura <3 

Domanda 1
Che tipo di autrice sei?
Mh… onestamente alle volte faccio fatica a definirmi tale. Una mia cara amica mi dice sempre che ho poca autostima. Faccio fatica a prendermi i meriti e non mi sento mai all’altezza delle altre. Sono critica verso me stessa.

Domanda 2
Descrivi KLOVE con tre aggettivi.Nel tuo libro si parla di sogni ma anche di speranze, cosa ti ha spinto a scrivere questa storia?
li aggettivi con cui descriverei Klove sono: romantico, dolce e riflessivo. È una dolce storia di un amore che nasce in estate. Tratta di sogni ma anche di temi delicati come: il razzismo, la differenza di cultura, il difficile rapporto tra genitori e figli. Parla anche di bugie e tradimenti. Un mix di emozioni insomma. Il motivo per cui ho scritto questa storia é per lanciare un messaggio in primis a me stessa: i momenti difficili accadono è il corso della vita ma dobbiamo rialzarci, sempre, perché finita la tempesta torna il sole. Ho scritto questa storia dopo aver passato un momento poco piacevole della mia “carriera” di scrittrice.

Domanda 3 Quale personaggio hai amato di più?
Eh… è molto difficile seglierne uno in particolare. Elisa è molto simile a me. Kevin è stata la sua salvezza, la sua forza e rappresenta tutte le persone che da sempre mi sono vicine e mi sostengono. Entrambi sono importanti e particolari.

Domanda 4 Facciamo un gioco, scegli un personaggio e trasformarlo nel cattivo della situazione. Come lo immagineresti ?
Quando cerco di creare dei personaggi cattivi sono sempre molto “cattiva”. Mi immagino Kevin nei panni del ragazzl antipatico che prende in giro la sciocca ragazza italiana che si è innamorato di lui. La fa soffrire tutta l’estate.

Domanda 5 Il tuo romanzo emoziona alla lettura fin da subito, ti è capitato di emozionati anche tu a scriverlo?
Sì moltissimo. È una storia importante e particolare. Ho pianto tantissimo in alcuni punti ed erano talmente forti l’emozioni che dovevo smettere e riprendere a scrivere dopo uno o due giorni.

Domanda 6 Perché un lettore dovrebbe scegliere KLOVE?
Perché è una storia che ti fa innamorare. È una storia per chi ama, per chi sogna e spera. Penso sia una piacevole lettura per chi ama l’amore e le storie in cui si lotta per ciò in cui si crede. Una storia fatta di tante emozioni per chi vuole emozionarsi.


SINOSSI

«Non sentirti in colpa per questo. Non devi dartene pena, Elisa, l’amore fa dimenticare ogni cosa, anche le disgrazie più gravi. L’amore salva dalla tristezza, dal dolore. Non mandarlo via, non privartene, tienilo con te e trai forza da lui.»
Chi avrebbe mai detto che quella vacanza in Corea del Sud avrebbe cambiato la vita di Elisa? Lei no di certo! All’inizio nemmeno ci voleva andare, il solo pensiero di passare tre mesi con Andrea e sua sorella gemella le faceva venire i brividi, ma quello che lei non sa è che saranno i tre mesi più belli della sua vita e tutto cambierà quando in un supermercato si scontra con Kevin, un ragazzo dolce che le rapisce il cuore. Nessuno dei due può immaginare che l’uno è l’anima gemella dell’altra e sulle note delle canzoni del loro gruppo preferito, gli U-Kiss, giorno dopo giorno faranno nascere una storia d’amore che li travolgerà, una storia vera, importante. Una storia che dovrà affrontare tempeste e maree per dimostrare che davvero il loro è vero amore, perché il vero amore supera le tempeste più dure, se non riesce, non è vero amore. Chissà se Kevin ed Elisa saranno destinati a stare assieme oppure è solo una passione travolgente che si spegne dopo poco. Fra liti, amore e sogni da realizzare, i due ragazzi vivranno un’estate indimenticabile.


RECENSIONE

Si ha bisogno di speranza nella vita, di credere, di lottare per ciò che si vuole e c’è anche bisogno di farcela.
Ilaria ti fa trovare immersa riga dopo riga nella storia di due ragazzi: Kevin ed Elisa.
Due ragazzi con una storia, una favola meravigliosa e che da speranza.
Ti fa tornare a credere alle piccole cose, all’amore, ai sacrifici fatti, al vero valore della vita.
I sogni che hanno bisogno di sentirsi liberi ed i protagonisti che ci crederanno più forte che mai.

Il romanzo è ambientato in Corea, difatti alcuni punti del libro sono scritti in coreano ma  non c’è alcuna difficoltà nella lettura, anzi, ci porta a conoscere una nuova cultura.
L’autrice tratta anche l’argomento del razzismo, cosa che ho apprezzato in modo particolare.

La scrittura di Ilaria è leggera, fresca, una canzone armoniosa che ascolteresti sempre e che non ti stancherebbe mai.
I dialoghi sono ben fatti, il modo di scrittura è fluido e ben strutturato.

Per chi ama l’amore e i romanzi rosa, questo è il vostro libro.

Voto 5/5

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...