Ultime uscite di aprile 2020

Ultime uscite di aprile 2020 nell’articolo di Anna Leone per la sua rubrica!

Per caso vi eravate dimenticati di me e della mia rubrica fresca e spumeggiante?

Dopo una breve pausa, rieccomi che ritorno assieme alla primavera e ai boccioli sugli alberi e ad alcuni consigli librosi!

In un momento così particolare, fare un viaggio tra le pagine di un libro è davvero una cosa utilissima e secondo me da continuare a fare assolutamente, per questo sono qua e, anche se non è facile per nessuno, sto cercando di rimanere carica e piena di idee e suggerimenti per le prossime letture.

Eccovi qui in seguito cosa ho sbirciato tra le ultime uscite:

1)  In “Piccoli viaggi” di Paola Ivaldi si parla di viaggio, ma anche di crescita ed emancipazione per cui ho subito preso nota di questo nuovo romanzo.
Ultime uscite di aprile 2020
  • Editore: Robin
  • Collana: Le giraffe
  • Data di Pubblicazione: marzo 2020
  • Pagine: 128
  • Cartaceo al momento a € 11.40 invece di € 12.00

Sinossi

Nell’arco di due estati, una donna vive l’esperienza del viaggio e della malattia, trovandosi a dipanare il tormentato rapporto con se stessa e con gli altri e ad azzardare i primi timidi bilanci della mezza età, dando parola a sentimenti e ansie di un’incerta soglia anagrafica innestata nell’attuale epoca inquieta. In un’intima trama che unisce fra loro luoghi e tempi, persone e cose, gli arrivi che si credevano mete si riveleranno inedite tappe, lo sguardo e l’ascolto, facendosi via via più profondi, trasformeranno i piccoli viaggi in altrettante occasioni di crescita e di tardiva emancipazione.

2)  “L’amore sa sempre da dove cominciare”, ovvero “Mentre la vita corre” di Beatrice Mariani, un romanzo d’amore che narra di una coppia di quarantenni romani con i propri doveri, le difficoltà e compiti da portare avanti. Unica nota dolente per me è il prezzo dell’ebook che ritengo un po’ troppo alto.

Ultime uscite di aprile 2020
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Pandora
  • Anno edizione: 2020
  • In commercio dal: 10 marzo 2020
  • Pagine: 304 p., Rilegato
  • Cartaceo: €  16,90
  • Ebook: € 9,99

 Sinossi

Elisa e Stefano, romani, quarantenni già da un po’, si svegliano ogni mattina con un solo scopo: portare avanti le proprie famiglie complicate. Si incontrano sul lavoro per caso, complici una collega in ferie e delle tabelle da compilare in fretta. Finiscono a letto senza farsi domande e soprattutto senza nessun piano per il dopo. Entrambi già feriti dalla vita, sono immersi e sommersi in una quotidianità senza respiro. Per lei: un ex marito difficile da odiare anche se ha messo incinta un’altra donna, due figli piccoli, una madre invadente che dispensa consigli non richiesti e una montagna di sensi di colpa. Per lui: una figlia adolescente tanto ribelle quanto bisognosa di affetto, un’ex moglie rancorosa e una carriera di successo e fatica nella quale dimenticare tutto quello che non va, compreso se stesso. Troppo pericoloso mescolare questi due mondi già in equilibrio precario: il rischio di esplosione è altissimo. Nel tentativo di dimenticarsi, finiscono però per avvicinarsi sempre di più. L’esistenza, si sa, ama i colpi di scena e li aspetterà al varco con tragedie inaspettate e cambiamenti repentini. Un romanzo contemporaneo che racconta di noi e delle nostre fragilità, di quanto sia difficile dare una seconda chance alla vita quando il passato pesa come un macigno. Una possibilità, forse l’unica, c’è. Ed è l’amore.

 3) Una copertina che mi ha subito catturato è quella di “Caffè Voltaire”, scritto da Laura Campiglio. “La vita è una sola, ma a volte ne toccano due”. Credo proprio che entrerà nella mia lista di titoli da leggere. Purtroppo anche in questo caso ci troviamo un altro prezzo ebook non proprio bassissimo…e pure il cartaceo, secondo me non ci va leggero…sul sito non sono riuscita a capire se si tratti di copertina rigida, come immagino, nel qual caso, 18 euro sarebbero anche comprensibili, ma quasi dieci per l’ebook li trovo esagerati.

 

Ultime uscite di aprile 2020
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Narrative
  • Anno edizione: 2020
  • In commercio dal: 05 maggio 2020
  • Pagine: 264 p.
  • Cartaceco: € 18,00
  • Ebook: € 9,99

Sinossi

Svoltati i trentacinque, Anna Naldini ha la sensazione di ritrovarsi dalla parte sbagliata della trentina: quella in cui la sbornia diventa dura da smaltire, ma soprattutto quella in cui dai progetti è ora di passare ai bilanci. Ma c’è di peggio. Nel giorno del suo compleanno perde la più importante tra le otto collaborazioni precarie di cui si fregiava il suo barocco curriculum: il lavoro di reporter per “La Locomotiva”, il quotidiano di sinistra per antonomasia. Non si scoraggia, e dopo la sbronza di rito è pronta a rimettersi in gioco dal tavolino del Caffè Voltaire, il suo bar di riferimento. Sarà il giornale più a destra del paese, “I Probi Viri”, a proporle di seguire una campagna elettorale che si preannuncia agguerritissima dopo l’improvvisa caduta del governo. Perfetto, se non fosse che “La Locomotiva” la richiama: ad Anna non resta che celarsi dietro due pseudonimi – Voltaire e Rousseau – e gettarsi nell’agone politico, prestandosi a un doppio gioco in cui vero e falso si confondono sempre di più. Nell’epoca della post-verità, si può scrivere tutto e il contrario di tutto sperando di uscirne indenni? Tra slogan elettorali, scorrettezze di bassa lega e fake news (con l’aggravante di un inatteso incontro romantico), Anna si renderà conto che fare la cosa giusta non è facile come sembra. E pensare che tutto è iniziato con un innocuo motivetto francese sugli illuministi, Voltaire e Rousseau appunto, che il nonno Pietro da Lomello, un vecchio saggio pragmatico e ironico, le cantava quand’era piccola…

4) Dalla cooperazione del duo Giulia Cuter e Giulia Perona nasce “Le ragazze stanno bene” che è disponibile anche in copia autografata!
Ultime uscite di aprile 2020
  • Editore: HarperCollins Italia
  • Anno edizione: 2020
  • In commercio dal: 5 marzo 2020
  • Pagine: 235 p., Brossura
  • Cartaceo: € 15,20
  • Ebook: € 6,99

Sinossi

Ci sono molte cose che le ragazze contemporanee non vogliono più essere: non le spose sottomesse degli anni Cinquanta, tutte casa, cucina e marito, ma nemmeno le femministe arrabbiate degli anni Settanta, con i loro falò di reggiseni e l’odio per i maschi. Ci sono molte altre cose che le ragazze contemporanee sono già, invece: donne in carriera, politiche impegnate, esseri umani indipendenti nella gestione del proprio corpo e della propria vita sentimentale e sessuale. Eppure quelle ragazze continuano a essere anche figlie, fidanzate, madri, spose. Come non rimanere, allora, prigioniere dell’uno o dell’altro modello? Come ripensare al femminismo, quello storico e con la effe maiuscola che un po’ spaventa per la sua complessità e un po’ respinge per la sua fermezza, alla luce dei cambiamenti intercorsi fra quegli anni e questi? Qual era il punto di partenza, e quanta strada siamo riuscite a fare grazie a quella rivoluzione? Ed è possibile, oggi, non rinunciare al femminismo ma nemmeno alla femminilità? Ripercorrendo alcune fra le prime volte più significative nella vita di ogni bambina, ragazza e infine donna, Giulia Cuter e Giulia Perona dipingono un mondo e un momento storico, il nostro, in cui le questioni “femministe” sono diventate ormai quotidiane, e non si deve più temere di non esserne all’altezza. “Le ragazze stanno bene” è una sorta di educazione (sentimentale, etica, pratica) di una ragazza contemporanea, che non ha più paura di dirsi femminista ma nemmeno del suo essere donna. Questi due aspetti, queste due donne vanno necessariamente a braccetto, e quando lo fanno sono una coppia formidabile: non ci resta che trovare una nuova strada su cui farle camminare insieme.

5) La mia quinta proposta si intitola Ladre di felicità. È un il primo romanzo di Milena Costagliola.

 

Ultime uscite di aprile 2020
  • Editore: Fernandel
  • Collana: Fernandel
  • Anno edizione: 2017
  • In commercio dal: 15 giugno 2017
  • Pagine: 224 p., Brossura
  • Cartaceo: € 14,25
  • Ebook: € 6,49

 

Sinossi

Due donne si incontrano per caso: Giulia abita nella periferia degradata di Napoli, è sposata e ha tre figli. Angela vive in centro, è libera e indipendente. Due mondi diversi, eppure basta un incontro, poche parole, a far vacillare le certezze di Giulia. Affiora in lei un sentimento di piacere e di imbarazzo a cui non sa dare un nome, ma che la costringerà ad abbandonarsi alla sua forza dirompente. A muovere le due donne è un amore fatto di passione e desiderio, una storia alimentata da mille sotterfugi che Giulia è costretta ad inventarsi, e che la fanno costantemente sentire in colpa. La fanno sentire una ladra di felicità, perché il loro è un amore proibito. Un giorno tutti i pregiudizi e l’arretratezza del quartiere in cui vive prendono corpo: Giulia e Angela vengono scoperte, e Giulia si troverà a dover scegliere tra i figli e l’amore…

6) Altra new entry a mio avviso interessante è “Un appassionato romanzo sull’identità, la memoria, la potenza carsica delle relazioni. Michela Marzano ci consegna il ritratto indimenticabile di due donne che, pur appartenendo a mondi diversi e lontani, trovano inaspettatamente l’una nell’altra ciò che avevano perduto.”

 

  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • In commercio dal: 22 gennaio 2019
  • Pagine: 240 p., Brossura
  • Cartaceo: €16,62
  • Tascabile: € 11,40
  • Ebook: € 9,99

Sinossi

Alessandra è una biologa che insegna a Parigi, dove abita con Pierre. Da anni non va nel Salento, il luogo in cui è nata e che ha lasciato dopo un evento drammatico, perché non riesce a fare i conti con le ombre della sua famiglia. Quando Annie, l’anziana madre di Pierre, è ricoverata in una clinica perché sta progressivamente perdendo la memoria, Alessandra è costretta a rimettere tutto in discussione. Chi siamo quando pezzi interi della nostra vita scivolano via? Che cosa resta di noi? Svuotando la casa della suocera, che deve essere messa in vendita, Alessandra entra nell’universo di questa stenodattilografa degli anni Quaranta, e pian piano ne riscostruisce la quotidianità, come fosse l’unico modo per sapere chi era, adesso che smarrendosi Annie sembra essere diventata un’altra. Nel rapporto con lei, ogni giorno piú intimo, Alessandra si sente dopo tanto tempo di nuovo figlia, e d’improvviso riaffiorano le parole dell’infanzia e i ricordi che aveva soffocato. È grazie a idda, ad Annie, che ora può affrontarli, tornando là dove tutto è cominciato. Bisogna attraversare le macerie, recuperare la propria storia, per scoprire che l’amore sopravvive all’oblio.

7) Per concludere, vi lascio una bella idea per passare queste giornate così particolari e cercare di allentare un po’ la tensione con lo yoga della risata. È da tempo che mi propongo di provarlo e forse ora è davvero arrivato il momento.  In uscita proprio oggi!

“Scegli di essere felice con lo yoga della risata e la coerenza cardiaca”. Una filosofia e una serie di pratiche in grado di migliorare lo stato fisico, emotivo, mentale e sociale. Un percorso di scoperta, quello di Lara Lucaccioni, profondo, documentato e accessibile a chiunque voglia scegliere di essere felice.

  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Collana: Gatti blu
  • Data di uscita: 07/04/2020
  • Pagine: 432 p.; brossura
  • Cartaceo: € 15,00
  • Ebook: € 7,99
Sinossi

C’è una via semplice per essere felici. Parte dalla scelta di portare più risate nella propria vita, di essere in allineamento con il proprio cuore e di nutrire amorevolmente le relazioni di qualità attraverso emozioni e attitudini positive. Per riuscirci Lara Lucaccioni, una delle più importanti docenti di Yoga della risata nel mondo, propone un percorso in tre passi, da lei stessa sperimentato e divulgato, per ricaricare la propria batteria energetica e far diventare abitudine ciò che ci nutre e ci fa stare bene. RIDI è il primo passo: approfondisce il potere della risata incondizionata e mostra come immetterla nella propria vita e farla diventare un’alleata nei momenti difficili. AMA è il secondo: basato sui più recenti studi scientifici sul cuore e la sua “intelligenza”, insegna come praticare la “coerenza cardiaca” – la forte sincronizzazione tra cuore e cervello – e gestire emozioni e stress, con l’obiettivo di essere in equilibrio e comunicare al meglio. VIVI è il terzo passo: propone moltissimi esercizi per allenare le nostre emozioni alla felicità, aumentare la nostra resilienza e creare relazioni e comunità connesse e gioiose.

A questo punto mi congedo, scappo dai miei libercoli e, come sempre, vi auguro una buona lettura e di passare le festività con gioia e un briciolo di spensieratezza.

Alla prossima puntata!! Anna