Crea sito

Recensione film BRONX

Recensione film BRONX scritta da Meg

Recensione film BRONX
locandina del film solo a titolo illustrativo

Film Netflix Anno 2020 – di Olivier Marchal

Non sempre i film polizieschi sono avvincenti o con una trama che riesce a tenerci “incollati” alla visione fino alla fine: ma questo film non delude.

Un onesto poliziotto, a capo di una squadra anticrimine a Marsiglia, si trova coinvolto, suo malgrado, nella scoperta della corruzione all’interno del reparto di polizia.

E’ un film diretto, grezzo, in cui si intrecciano le vicende personali e lavorative di tutti i componenti della squadra, e che coinvolgono lo spettatore in una visione dinamica e curiosa fino all’epilogo.

Il regista, non nuovo a tematiche del genere già in una sua opera del 2004, presenta l’uomo di legge in tutte le sue debolezze, fisiche e psicologiche, esaltando la brutalità e crudezza di un lavoro, che, svolto in posti come Marsiglia, arriva a distruggere anche l’anima. 

I dialoghi, crudi e senza filtro, sono veloci e questa sorta di anti-eroi ci colpiscono per la loro vana ricerca di normalità, sempre al limite con il mondo criminale.

Intorno al protagonista, vanno segnalati un sempre più enigmatico e bravissimo Jean Reno e Claudia Cardinale, dark lady criminale perfettamente coerente nel ruolo.

Insomma, un film che, seppure francese, offre un prodotto più che accettabile per il genere.

Consigliato.

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.