ZUCCHERO? MEGLIO DEL MIELE SE SEI A DIETA

Lo zucchero è meglio del miele a dieta? Ma cosa dici? Tutti dicono il contrario: lo zucchero è meglio evitarlo!

Ecco, questo è un chiaro esempio di come un consiglio dato senza essere contestualizzato possa creare confusione se non, peggio, creare abitudini sbagliate e dannose.

Lo zucchero, in un certo senso, è davvero meglio del miele se si vuole perdere peso, ma capiamo il perché.

PERCHE’ PREFERIRE LO ZUCCHERO?

Non c’è un vero motivo per il quale si dovrebbe preferire lo zucchero al miele, non un motivo che si basi sui valori nutrizionali dei due alimenti, almeno.

Infatti tutti sappiamo quanto lo zucchero non faccia bene. Tutti, grazie alle pubblicità che si trovano ovunque, sappiamo che lo zucchero fa male. Quindi, in un’ipotetica dieta, siamo portati a ridurlo.

Invece dei soliti tre cucchiaini nella tazza di tè la mattina o nella tazzina di caffè, ci impegneremo a ridurli gradualmente, fino a toglierlo del tutto. Questo è l’atteggiamento che dovremmo avere se vogliamo raggiungere un’alimentazione sana.

Ma!

C’è un ma e anche bello grosso. Qui arriva l’aspetto psicologico.

Sappiamo che lo zucchero fa male e quindi cerchiamo di evitarlo, ma il sapore degli alimenti che prima assumevamo con lo zucchero, adesso, senza zucchero, non ci piacerà, per questo cerchiamo un sostituto che faccia meno male e la maggior parte delle volte, questo sostituto dello zucchero è il miele.

Tutti parlano bene del miele, tutti preferiscono il miele allo zucchero. Questo pensiero ci porta a fare altrettanto, quindi a sostituire il miele allo zucchero nella nostra alimentazione e spesso anche senza controllare le quantità.

Nella convinzione che il miele faccia bene o, comunque, non faccia male, siamo portati a non controllarne le quantità che assumiamo, siamo portati ad aggiungerlo senza starci troppo a pensare. Il miele inoltre ha un potere dolcificante diverso rispetto allo zucchero, ad alcuni potrebbe sembrare meno dolce e questo potrebbe portare a usarne una quantità superiore di quella che si userebbe se si utilizzasse lo zucchero.

E qui viene il problema!

CALORIE A CONFRONTO

Sostituiamo il miele allo zucchero nella convinzione che questo non faccia male e che, nello specifico, non faccia ingrassare, quando invece il miele e lo zucchero apportano un quantitativo di calorie poco differente.

100g di zucchero bianco apportano circa 390kcal, mentre 100g di miele circa 300kcal, ma come detto sopra, il miele potrebbe essere impiegato in quantità maggiori e, soprattutto se liquido, è difficile da dosare se non si utilizza una bilancia. Quindi anche se il quantitativo di calorie è differente, la differenza nella nostra alimentazione è davvero minima e non così rilevante.

IL MIELE HA PROPRIETA’ CHE LO ZUCCHERO NON HA

Anche questo è uno dei motivi per il quale il miele viene consigliato a dieta, a posto dello zucchero.

È vero, il miele contiene vitamine, sali minerali e sostanze utili per l’organismo, ma in quantità così ridotte da non fare una differenza così rilevante. In più, se si considera che il miele che si trova in commercio nei supermercati spesso è prodotto attraverso processi industriali, il valore nutrizionale del miele scende ancora, in quanto è alterato dai suddetti processi.

Per questo è sempre meglio acquistare miele prodotto almeno nell’unione europea, se non si ha la possibilità di acquistarlo da produttori di fiducia.

CONCLUSIONI

Un articolo più breve del solito, ma credo di aver detto tutto il necessario per far capire come, a volte, l’informazione è corretta, ma non contestualizzata rischia di farci sbagliare più di una bufala.

Se siamo a dieta contano sia la qualità degli alimenti, ma anche e soprattutto le calorie che assumiamo.

Se vogliamo perdere peso non dobbiamo necessariamente tagliare le calorie che assumiamo, tutto dipende dal nostro punto di partenza e dal peso che vogliamo eliminare. Infatti il dimagrimento è un processo relativamente semplice, richiede solo di assumere meno calorie di quelle che consumiamo, questo significa che, o mangiamo meno o consumiamo di più.

Per mangiare meno si intende assumere un quantitativo di calorie più basso di quello abituale. Per muoversi di più invece significa fare sport, ma anche passeggiare, non rimanere troppo a lungo seduti, preferire le scale ogni qual volta è possibile, passeggiare se ne abbiamo il tempo, tutte quelle piccole azioni che si fanno quotidianamente e che sembrano insignificanti ma che, messe insieme, fanno la differenza.

In ogni caso, zucchero o miele, sono le calorie a contare e i nostri gusti a guidarci. Se non amiamo il miele usiamo lo zucchero e viceversa. Se invece vogliamo trovare dei dolcificanti a zero calorie, allora ce ne sono in commercio, come la stevia, un dolcificante naturale, o altri dolcificanti artificiali. L’obiettivo più salutare resta comunque l’eliminazione o la riduzione dei dolcificanti di qualsiasi tipo nella dieta.

Tutto dipende da noi, la nostra salute come le nostre scelte, ma non può esserci scelta se, prima, non c’è informazione e consapevolezza.

SE SIETE CURIOSI DI CONOSCERE LE BASI DELL’ALIMENTAZIONE SANA CLICCATE QUI
SE INVECE VOLETE UN PICCOLO APPROFONDIMENTO SULLA DIETA MEDITERRANEA LO TROVATE QUI
SE CERCATE QUALCHE DRITTA UTILE PER FARE LA SPESA NEL MODO MIGLIORE CLICCATE QUI
SE VOLETE SCOPRIRE TUTTI I SEGRETI DELLA PASTA, ALLORA CLICCATE QUI