Crea sito

ZENZERO E SALUTE

Lo zenzero, almeno nel mio immaginario, è la radice dell’inverno. Con il primo freddo e i primi malesseri è uno dei rimedi naturali più gettonati e, forse, anche più efficaci.

Lo zenzero è una radice molto utilizzata in cucina, dalle proprietà antinfiammatorie e digestive che lo rendono benefico per stomaco e cuore.

COME SI TROVA IN COMMERCIO

Oltre che utilizzata in cucina nella sua forma più naturale, la radice si può acquistare sotto forma di radice essiccata ridotta in polvere, come estratto, come olio essenziale o come zenzero candito. Un suo uso famoso è sicuramente quello per la produzione della bibita ginger ale.

 PROPRIETA’ DELLO ZENZERO

Come già detto, lo zenzero ha spiccate proprietà antinfiammatorie e digestive ed è tra i più forti medicinali antinausea e antivertigine.

Con questa radice si possono trattare disturbi come il mal di mare, il mal d’auto e la nausea mattutina.

Queste proprietà antiemetiche derivano dagli effetti locali che esercita sulle pareti dello stomaco e dell’intestino. È bene ricordare però che tutti i principi attivi dello zenzero si concentrano nella radice, che è sempre da preferire alla polvere essiccata. Proprio per queste proprietà, in Estremo Oriente, lo zenzero viene utilizzato per trattare osteoartrite, influenza, ma anche come stimolante del cuore e protettivo della mucosa gastrica, in modo da limitare problemi gastrointestinali. Questa pianta possiede anche spiccate proprietà antibiotiche, per questo è benefica anche per l’apparato circolatorio.

Oltre alla radice, anche l’olio essenziale di zenzero è ricco di proprietà. L’olio essenziale può essere utilizzato per ottenere effetti antinausea, tonificanti, antidolorifici, digestivi, antivirali e afrodisiaci.

VALORI NUTRIZIONALI DELLO ZENZERO

Lo zenzero viene spesso assunto sotto forma di tisana, nonostante ciò, non va ignorato il fatto che, se si assume la radice o la si utilizza in quale ricetta in cucina, questa non è priva di calorie.

100g di radice fresca apportano circa 80kcal, principalmente da carboidrati.

CONTROINDICAZIONI DELLO ZENZERO

Lo zenzero potrebbe dare effetti collaterali in alcune situazioni quali gravidanza e allattamento, in concomitanza con l’assunzione di farmaci antinfiammatori, antiaggreganti e anticoaugulanti, a causa dell’effetto fluidificante che lo zenzero ha sul sangue. Inoltre la sua assunzione va evitata del tutto in caso di allergia nota.

CONCLUSIONI

Viste le numerose proprietà di questa radice, non c’è da stupirsi che sia uno dei rimedi più usati in inverno per combattere mal di gola, raffreddori o mal di testa.  Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie riesce a favorire la guarigione e il ripristino dell’equilibrio del nostro organismo. Si consiglia di assumere sotto forma di infuso o tisana, in caso di raffreddore, magari abbinato a del miele, se non se ne apprezza il sapore forte e quasi piccante. Si possono poi aggiungere altre erbe aromatiche, come il rosmarino o l’alloro, dalle note proprietà antinfiammatorie e decongestionanti.

SE SIETE CURIOSI DI CONOSCERE LE BASI DELL’ALIMENTAZIONE SANA CLICCATE QUI
SE CERCATE QUALCHE DRITTA UTILE PER FARE LA SPESA NEL MODO MIGLIORE CLICCATE QUI
SE VOLETE SCOPRIRE TUTTI I SEGRETI DELLA PASTA, ALLORA CLICCATE QUI

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.