Un caffè con TriskEdizioni

Oggi prendiamo un caffè con TriskEdizioni che ho avuto il piacere di intervistare sia per voi lettori, che per voi autori e blogger.

Come leggiamo sul loro sito, la TriskEdizioni è una casa editrice indipendente e che vuole fare la differenza.
Continuate a leggere per scoprire di più!

Un caffè con TriskEdizioni
in foto il logo della casa editrice
  • TRISKEDIZIONI, come è partito il progetto? Cosa ha scaturito questa voglia di buttarsi in questa avventura?

Ci siamo ritrovati a parlare di editoria davanti diverse portate di sushi, come ogni idea che si rispetti, è partita a pancia piena. Avevamo un’idea ben precisa, quella di rendere fruibile la lettura di un libro a 360°, spostarci su più livelli di “interpretazione” e da lettori e giocatori di ruolo abbiamo iniziato ad abbozzare il progetto primordiale di TriskEdizioni.

  • Come è avvenuta la scelta del nome?

Il nome è scaturito naturalmente seguendo un flusso di pensieri preciso. Siamo Siciliani, amanti del fantasy e dell’epica, amiamo la cultura celtica e giochiamo di ruolo. TriskEdizioni nasce in seno alla Triskelion srl, l’azienda madre. Triskelion viene da Triskel, triscele, Triskelis, triquetra, e tutte quelle varianti fino ad arrivare a trinacria, la nostra isola.

  • Qual è l’obiettivo principale della vostra casa editrice?

Come casa editrice ci impegnano a rivalutare la capacità d’immaginazione come bene prezioso e indispensabile, per questo, ciò che ci ripromettiamo d’offrire non sono semplici libri, bensì mondi di carta e inchiostro tutti da scoprire e vivere.

  • Che tipologia di libri pubblicate?

Attualmente libri fantasy, sono la base di partenza perfetta per ciò che sono i nostri progetti a lungo termine. Creare una piattaforma di gioco interattiva su un fantasy che gode già di un buon worldbuilding si presta bene con ciò che è la nostra mission.

  • Come avviene la scelta di pubblicare un determinato libro? Dall’arrivo del manoscritto in redazione all’accettazione.

I libri Trisk sono mondi da scoprire e vivere.
Apriremo la possibilità di invio manoscritti entro la fine dell’anno per non fare sentire il nostro autore troppo solo nelle nostre schiere 😂

La finestra temporale per l’invio dei manoscritti sarà brevissima, perché siamo in pochi e vogliamo dare risalto a chi vuole proporci la propria opera, dovrà ovviamente rispettare le nostre linee guida (fantasy only, nuovi universi utilizzabili per possibili campagne di gioco sullo stesso mondo) ovviamente daremo priorità ai manoscritti provenienti dai nostri contatti. Trisk remember!

  • Cosa contraddistingue la casa editrice TRISKEDIZIONI?

Come puoi vedere non puntiamo tanto sulla quantità di autori e libri, ma sulla qualità del lavoro svolto, l’idea, e puntiamo alla creazione di un fandom. Per noi i libri non sono prodotti da vendere al primo acquirente, sono mondi da far conoscere e amare. Non ci interessa finire sugli scaffali dell’ipermercato, ci interessa arrivare nelle librerie personali di chi vuole scoprire questo mondo. Abbiamo un modo di fare editoria decisamente differente, decisamente atipico e utopico, ma ci stiamo provando e ci stiamo credendo ed è ancora troppo presto per capire se ci riusciremo, ma ciò non ci sconforta. Per noi l’autore non è solo un autore, è un membro effettivo del nostro staff, condivide le nostre idee e ci aiuta per realizzarle. Ci piace definirci una piccola grande famiglia.

  • Cosa consigliate a un autore che vorrebbe inviarvi la sua opera in valutazione?

Assolutamente di non avere fretta e di provare a conoscerci. In Trisk gli autori non vivranno di Royalties sul prezzo di copertina dei libri (anche ma non solo) saranno collaboratori a tutti gli effetti. La casa editrice è nostra, e in una CE come la nostra se il guadagno c’è, c’è per tutti.

Vogliamo che TriskEdizioni diventi una fabbrica di sogni. Trisk è dove una buona idea prende forma, o come abbiamo già detto, addirittura vita.
Troppi autori decidono di pubblicare in “Self”, investendo tempo e soldi in qualcosa che troppo spesso porta a poco e nulla. Non è semplice fare tutto da soli. Dall’editing alla promozione e talvolta persino la copertina e la vendita. Una volta che pubblichi, pubblichi, e ciò che pubblichi, rimane. No, non siamo contro gli autori che si auto-promuovono, anzi, vogliamo rivolgerci a loro, vogliamo aiutarli. Vogliamo essere una speranza per l’editoria, perché noi, prima di tutto, siamo lettori e crediamo nel valore delle storie. Prima di essere una casa editrice, vogliamo essere una casa sicura per chi come noi crede nei sogni.
Amiamo il nostro lavoro, amiamo sognare, stiamo sognando in grande, stiamo sognando insieme, e si sa, un sogno condiviso o è inception o è realtà.

  • Una frase/citazione che potrebbe rappresentarvi?

Il nostro motto è Leggi, Vivi, Crea.
Una frase che potrebbe rappresentarci è certamente la seguente:

“Sognate! I sogni plasmano il mondo. I sogni ricreano il mondo, ogni notte.” Neil Gaiman

  • Cosa consigliate di leggere come primo approccio nella vostra realtà editoriale? Quale libro consigliereste?
    Avendo un solo titolo in catalogo non rischiamo di fare gaffe. Vi consigliamo di leggere L’Amuleto, il primo volume della serie Tales of Lights And Shadows (TOLAS).
  • Dove possono trovare, i lettori, i vostri libri?

L’Amuleto, il primo volume della serie Tales of Lights And Shadows è disponibile in versione lancio (con dedica, mappa, firma, ecc ecc) sulla piattaforma dedicata Tolas.it, ma è anche disponibile su Amazon. La versione digitale è acquistabile su Amazon ed è distribuita gratuitamente in esclusiva su Kindle Unlimited.
Attualmente stiamo cercando contatti con librerie indipendenti che possono essere interessati ai nostri prodotti. Abbiamo già stabilito alcune collaborazioni e siamo aperti a nuove collaborazioni con le stesse.