SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2

SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2 articolo della rubrica “ama il tuo corpo non il tuo peso”

Ciao amici della salute, i giorni di quarantena si stanno ammucchiando, sempre di più.

Come ve la state cavando? Spero tutto bene.

Io ho la casa un tantino affollata e questo per me è un problema, ma direi il più piccolo in tutta questa situazione.

E ora, veniamo a noi.

La scorsa settimana ho iniziato a parlarvi di semi oleosi e delle loro magnifiche proprietà nutrizionali.

Vi ho parlato di semi di zucca, semi di lino, semi di girasole e semi di chia, potete trovare l’articolo QUI.

Oggi invece vi parlerò di:

  • semi di sesamo
  • semi di chia
  • semi di papavero
  • semi di finocchio
  • semi di cumino

anche questi sono semi ricchi di proprietà nutritive e nutraceutiche.

SEMI DI SESAMO

 

SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2

I semi di sesamo sono una delle principali fonti vegetali di calcio, quindi utili per rinforzare ossa e denti.

Inoltre contengono magnesio, fosforo, ferro, manganese, selenio, zinco e una discreta quantità di proteine.

Sono un’ottima fonte di acido folico e di altre vitamine del gruppo B. Come l’olio extravergine di oliva, apportano acido oleico e acido linoleico, grassi in grado di aiutare nel controllo del colesterolo LDL e utili per aumentare il colesterolo buono, HDL. Vantando anche un modesto contenuto di lignani, fibre vegetali, aiutano a controllare la pressione arteriosa, promuovendo la salute cardiovascolare.

Possono essere utilizzati in prodotti da forno o come panatura per carni e pesci.

I SEMI DI CHIA

I semi di chia sono un’importante fonte di grassi buoni, fibre, proteine, calcio e magnesio. Questi micronutrienti li rendono efficaci nel ridurre la pressione sanguigna, rinforzare i capelli e le unghie, combattere i radicali liberi e l’invecchiamento.

Quali sono i grassi buoni di cui sono ricchi? Gli omega3, benefici per l’umore e i dolori legati a diversi tipi di reumatismi.  Negli studi più recenti si è evidenziato un buon contenuto di isoflavoni, sostanze antiossidanti ma anche fitoestrogene, quindi in grado di regolare la produzione di estrogeni.  Come già detto sono un’ottima fonte di calcio e, grazie anche al contenuto di magnesio, questo è più facilmente assimilabile dall’organismo, rendendo i semi di chia un buon sostituito del latte in chi magari ne è intollerante.

I semi di chia sono piccolo e scuri, hanno un sapore che ricorda quello delle nocciole e possono essere aggiunti allo yogurt, al latte, o ad altre bevande. Possono essere utilizzati anche nella preparazione di torte, biscotti o altri prodotti da forno. Un cucchiaio di semi di Chia lasciato in ammollo può sostituire un uovo nelle ricette dolci. Possono infine essere utilizzati anche in zuppe, minestroni, risotti, ripieni…

SEMI DI PAPAVERO

I semi di papavero sono tra i più utilizzati in cucina, nei prodotti da forno o di pasticcieria. Perfetti poi se abbinati con gli agrumi.

Anche i semi di papavero, come i semi di sesamo, sono una fonte di acidi grassi buoni, quindi acido oleico e acido linoleico. Anche essi contengono minerali e vitamine come, calcio, manganese, rame, potassio, ferro, vitamine del gruppo B e vitamina E, un ottimo antiossidante.

I semi di papavero possono essere utilizzati contro l’ansia e lo stress, grazie alle loro capacità sedanti. Sono un’ottima fonte di fibre e quindi indispensabili per la corretta funzionalità intestinale.

Sono comunque da consumare con moderazione, in quanto fonte di oppiacei.

SEMI DI FINOCCHIO

I semi di finocchio sono perfetti per arricchire il pane, i grissini o anche dolci rustici o secchi.

Aiutano a combattere il meteorismo se assunti in tisane dal potere digestivo e sgonfiante.

I semi di finocchio contengono calcio, potassio, fosforo, vitamine del gruppo B, fibre, oli essenziali, e antiossidanti. Sono quindi in grado di ridurre gli stadi infiammatori cronici o di stress, aiutano a regolare la pressione e a tenere sotto controllo il colesterolo.

SEMI DI CUMINO

I semi di cumino hanno un aroma intenso, esotico e un retrogusto amarognolo. Possono essere utilizzati per insaporire le verdure, i legumi o le carni, senza esagerare per non rischiare di coprire il gusto delle pietanze. Sono ottimi anche per preparare un tisana da consumare a fine pasto.

Il cumino contiene numerose sostanze antiossidanti, fibre e minerali come ferro, calcio, fosforo e potassio. Le fibre contenute nei semi di cumino facilitano il transito intestinale, promuovendo l’espulsione delle tossine e prevenendo il rischio di cancro al colon.

Il cumino ha quindi ottime proprietà digestive, contrasta la pancia gonfia e ha un buon effetto antiossidante, ma non solo. Aiuta nel mantenere in buona salute le ossa e il sistema cardiovascolare.

 

SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2

LEGENDA DEI BENEFICI DEI MICRONUTRIENTI MAGGIORMENTE PRESENTI NEI SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2

  • Il magnesio aiuta nel controllo della pressione sanguigna, nella riduzione del rischio di malattie cardiache e nella formazione e mantenimento in salute delle ossa. Il magnesio interviene nella regolazione della glicemia;
  • Lo zinco è un minerale fondamentale per garantire la crescita, la funzionalità del sistema immunitario e la formazione del materiale genetico.
  • I folati (vitamina B9) sono essenziali per gli uomini ma soprattutto per le donne durante la gravidanza e l’allattamento in quanto responsabili della normale funzione cellulare, della crescita tissutale, della riduzione della stanchezza e del rischio di malformazioni fetali;
  • Il potassio è un minerale implicato in diversi processi fisiologici importanti come la regolazione della pressione sanguigna, lo scambio idro-salino, la contrattilità muscolare, la salute cardiovascolare e la trasmissione degli impulsi nervosi;
  • Il fosforo è uno dei minerali essenziali per il mantenimento di ossa e denti in salute e nel supporto del sistema immunitario;
  • Il calcio è il minerale più rappresentato nel nostro organismo e partecipa alla salute ossea, muscolare e nervosa;
  • Gli antiossidanti più rappresentati nei semi di zucca sono i carotenoidi e la vitamina E (gamma-tocoferolo) che agiscono riducendo l’infiammazione e proteggendo le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

CONCLUSIONI SEMI OLEOSI-piccoli amici nascosti 2

Tutto questo articolo, che riporta più o meno sempre gli stessi micronutrienti, ha come obiettivo quello di mettervi a conoscenza di questi piccoli semini, spesso evitati o mistrattati, quando invece rappresentano una fonte naturale di vitamine e minerali. Sono integratori naturali che tutti dovremmo portare sulle nostre tavole, in base ai propri gusti.

SE SIETE CURIOSI DI CONOSCERE LE BASI DELL’ALIMENTAZIONE SANA CLICCATE QUI

SE INVECE VOLETE UN PICCOLO APPROFONDIMENTO SULLA DIETA MEDITERRANEA LO TROVATE QUI

SE CERCATE QUALCHE DRITTA UTILE PER FARE LA SPESA NEL MODO MIGLIORE CLICCATE QUI