Recensione “Portami con te”

Recensione “Portami con te” di Ingrid Rivi disponibile per l’acquisto su Amazon.

TRAMA

Lei era il suo attimo di pace nel bel mezzo della guerra.

Lui era in guerra con il mondo intero, ma non con lei.

A vent’anni Emily rimane orfana della sua famiglia, Cut invece, la famiglia ce l’ha, ma fa di tutto per allontanarsene. Non hanno niente in comune se non la passione per l’arte.
Tra le vie di Oberdan e il degrado del quartiere basso, le feste delle street jam, strofe di poesia sussurrate e bombolette spray: Emily e Cut si scopriranno complici.

Una tentazione pericolosa anniderà i cuori dei due giovani e scegliere non sarà così facile.

«Non esiste la parte giusta o quella sbagliata, esiste solo la parte nella quale decidi di stare, quella che fa per te.»

RECENSIONE

Ingrid Rivi torna con un nuovo romanzo “Portami con te”.
Un romanzo che si distingue e che porta il colore e la magia della street art direttamente dalle pagine ai nostri cuori.

Ci troviamo di fronte a due protagonisti che si scontrano già al primo incontro.
Lui, Cut, sembra il classico ragazzo senza cuore e peli sulla lingua, ho scritto sembra perchè in realtà è tutta una maschera dovuta alla sua situazione familiare.
I continui conflitti col padre lo porteranno al limite della sopportazione e la sua voglia irrefrenabile di fare street art è sempre più grande.
Lei, Emily, ha un passato doloroso alle spalle. La sua famiglia l’ha persa ed è stata costretta a contare solo sulle proprie forze.

Quando i due si incontrano, lui la sbeffeggia per i suoi capelli rosso fuoco e lei lo prende (letteralmente) a calci!

Ma tra i due vi è una scintilla che scatta, saranno capaci di gestirla?

“L’incontro-scontro con lei mi ha fatto, per un attimo, scorrere nelle vene la stessa adrenalina che provo mentre realizzo le mie opere”

Cut

Un romanzo che da quando inizia ti cattura.
Ingrid è riuscita a cogliere il fulcro dell’arte di strada che, con i suoi colori e la sua bellezza, portano in luce un mondo di disegni ricchi di significati e passione.
Un elemento, quello dell’arte, che, accostato ai sentimenti e agli scontri, ci mette davanti alla lettura di una storia capace di rapire il cuore del lettore e di farlo sentire parte della vita dei nostri protagonisti.

Altro punto fondamentale della storia è la crescita personale dei personaggi e il contorno di sofferenza che li avvolge, il tutto descritto con sensibilità e accuratezza.

Consigliato agli amanti dell’arte di strada e a tutti coloro che vogliono passare qualche ora in compagnia di un libro ricco di emozioni.

Arianna

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...