Crea sito

Recensione: Memorie di una gatta – Lodovica San Guedoro

Sinossi:
Quello che vedete è un libro che mai avrebbe potuto essere scritto da un cane. Perché il fedele amico dell’uomo (o della donna) saprà forse proteggere la casa, fiutare le tracce di una volpe oppure riportare un bastone gettato lontano – ma, proprio per questa sua attitudine ad obbedire ed eseguire, gli vengono a mancare quell’indipendenza e quell’autosufficienza, ma sì anche quella sovranità, che rendono possibile l’atto creativo.
Noi gatti, invece, oltre ad affezionarci ad un essere umano al punto di gioire e soffrire intensamente con lui, sappiamo anche come mantenere la freddezza e la distanza che ci vogliono per dare forma alla materia. Questo è anche il parere di mia madre, la scrittrice San Guedoro, che non a caso compare spesso nelle mie memorie …

Lodovica San Guedoro

Recensione a cura di Arianna Di Cola
Ho cominciato a leggere questo romanzo con poco entusiasmo, devo dire la verità, anche perché questo non è il genere che leggo spesso.
Una volta, però, che ho cominciato a leggerlo, pagina dopo pagina, mi ha entusiasmato moltissimo tant’è che non sono riuscita a smettere fino alla fine.
Vi dico solo che la protagonista principale è una gatta nera, che da un giorno all’altro si mette in teste l’idea di scrivere un romanzo basato sulla sua vita.
Ci racconterà della sua infanzia, della nascita a Firenze presso una casa di nobili e della sua adozione, da parte di due “padroncini” come li chiama lei che tutt’ora dopo quindici anni fanno parte della sua vita.
Conosceremo insieme a lei, la vita vista dalla sua prospettiva di gatto, ci farà conoscere il suo modo di vivere e delle difficoltà che affronta nella sua esistenza.
Lodovica San Guedoro, grazie alla sua scrittura fresca, lineare, a tratti divertente ma anche profonda ci porterà alla scoperta di un mondo nuovo, quello dei gatti che forse molti di noi, compresa io, abbiamo sempre sottovalutato.
Bisogna prenderci cura dei nostri animali perché loro sicuramente, anche se non lo vediamo si prendono cura di noi.
Consiglio vivamente questo romanzo.