Crea sito

Recensione + intervista: Penelope White: MATT

Sinossi
Avete presente il cuore?
Quell’ammasso di carne e sangue che, incontrollato, batte continuamente al centro del nostro petto?
Ecco, è proprio per colpa sua che mi alzo al mattino accompagnato dalla sensazione di non riuscire bene a respirare; perché tutte le persone che ho amato, a cui ho davvero voluto bene, sinora, ne hanno preso una piccola parte, portandola via con loro per sempre. Non mi sono mai risparmiato, il mio amore è sempre stato puro, limpido e vero, per chiunque io lo abbia mai provato, e ne sono consapevole.
Non mi è mai piaciuto prendere in giro gli altri e tanto meno me stesso: ho sempre saputo di donarmi anima e cuore al prossimo; di mettere, sempre e comunque, la sua felicità prima di tutto, anche prima di me stesso. Quando poi ho incontrato lei, April, il mio angelo rosso, è stato talmente facile e bello, da risultare devastante per la mia povera anima e soprattutto per il mio cuore, che ne è praticamente uscito distrutto.
Ma è con lui che è cambiato tutto. È con Andrea che, per la prima volta, ho davvero avuto paura di aprire il mio cuore, di lasciarmi andare, di vivere appieno ciò che l’amore aveva da offrirmi. Non ce l’ho fatta, non sono riuscito a lasciarlo entrare; e ora è così maledettamente difficile ammettere con me stesso che, la mia anima, proprio per aver incontrato la metà mancante di me, vistasi riflessa, si è spaventata, ed è fuggita via, negando a entrambi un qualcosa di così perfettamente giusto, da fare quasi male!
ATTENZIONE: Il romanzo contiene scene sessualmente esplicite, tra persone dello stesso sesso e sesso opposto, destinate a un pubblico adulto.
ATTENZIONE: Questo romanzo è lo spin off della Duologia “Come una foglia d’inverno”; se si è intenzionati a leggerla, si consiglia di farlo prima di questo volume.

RECENSIONE A CURA DI ARIANNA DI COLA

Matt, un ragazzo solare, che quando ama dona tutto se stesso ed è per questo che Il suo cuore è stato spezzato in mille pezzi talmente tante volte che ha perso il conto. 
A cominciare dalla perdita dei suoi genitori, dalla fuga di sua sorella Carola fino a finire ad  April, il suo primo amore ma la persona che veramente gli farà scoprire se stesso sarà Andrea. 
Non voglio svelare troppo di questo fantastico romanzo, vi dico solo che la nostra Penelope White con la sua scrittura omogenea è lineare ci porterà, attraverso le vari fasi della vita di un ragazzo, a scoprire l’amore in tutte le sue forme. 
Ci porterà alla scoperta della sofferenza, solitudine ma ci farà capire anche il vero senso dell’amicizia. 
Mentre leggevo questo romanzo ho capito una cosa fondamentale: che nella vita bisogna sempre accettarsi per quello che siamo
che non dobbiamo combattere i nostri sentimenti per compiacere agli altri. 
Non bisogna mai arrendersi davanti alle difficoltà anzi bisogna combattere con tutte le nostre forze. 
Consiglio vivamente questo libro.
VOTO 4/5

INTERVISTA AUTRICE

1) Ciao Penelope, innanzitutto vorrei chiederti per prima cosa come stai? 
Ciao Arianna tutto bene e grazie, adoro il tuo blog.
2) Ti va di parlarci un po’ del protagonista della nostra Matt? 
Allora Matt è un ragazzo molto dolce e sensibile, una di quelle persone che oggi è realmente difficile incrociare durante il percorso della propria vita. Ma, proprio per questo, è particolarmente dura, per lui, affrontare il mondo che lo circonda senza difesa alcuna. Matt ama, sempre e comunque, imprescindibilmente da qualsiasi cosa. È una di quelle persone che, al giorno d’oggi, bisogna custodire e proteggere!
3) Cosa ci puoi dire del suo rapporto con April? 
April, per Matt, è tutto. È una di quelle persone fondamentali nella propria vita. Dopo aver passato una fase instabile, insieme, sono riusciti a trovare una loro dimensione che, ora, è semplicemente perfetta.
4) Un altro protagonista importante importante sarà Andrea, ti va di parlarci un po’ di lui? 
Andrea è un ragazzo con un passato difficile alle spalle. Non posso svelarvi molto ma anche lui, così come Matt, ha bisogno di essere amato.
5) Nel tuo romanzo approfondisci vari argomenti, qual’è quello che ti ha colpito di più? 
Per me è stato difficile affrontare, non tanto la bisessualità, quanto l’approccio di un uomo adulto a tutto questo. Prendere coscienza di se è difficile nella vita e farlo ad un’età non più adolescenziale è sicuramente molto più dura a livello psicologico.
6) Cosa ti ha dato l’ispirazione per scrivere questo tipo di storia? 
In realtà il punto principale è stato il voler affrontare un tema delicato, come quello della bisessualità, che, al contempo, era perfetto per questo personaggio e per far risaltare tutto di lui.
7) A quanti anni hai cominciato a scrivere? 
In realtà molto tardi, praticamente un anno fa: Marzo del 2018.
8) Questo libro è collegato ad una serie? 
Si “Matt. L’amore in tutte le sue forme” è lo spin off della Duologia “Come una foglia d’inverno”, che consiglio di leggere prima di questo per non avere spoiler.
9) In futuro hai intenzione di scrivere altri romanzi che trattano questo tipo di argomenti?
 In realtà ancora non lo so, ma mai dire mai nella vita.
10) Ultima domanda, quali sono le tue sensazioni mentre scrivi? 
Amo scrivere e quando lo faccio si apre un altro modo che mi accoglie e mi culla. Mi restituisce tutto ciò che la vita non ha potuto darmi. Mi permette di essere serena e felice, anche in una piccola stanza, con un pc sulle gambe e una tastiera sotto le dita.



it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian