Recensione film “The kissing bot” #2

Recensione film “The kissing bot” #2 fatta da Meg per la sua rubrica film e serie tv

Recensione film "The kissing bot" #2

THE KISSING BOOTH N.2

Film Netflix – luglio 2020

Ed eccoci alla pellicola/libro più attesa di questa estate 2020.

Da quando la rete Netflix aveva dato notizia delle riprese, sui social si è scatenata la corsa al primo trailer; e in pochi giorni è balzata al primo posto dei più visti sulla rete on-demand.

Da una parte chi aveva già visto il film precedente e dall’altra i curiosi e i detrattori: tutto sommato, il film dà abbastanza materiale per soddisfare tutti.

Chi voleva sapere di Elle e Noah e del loro “dopo” il lieto fine, però resterà in parte deluso: c’è qualcosa che manca, tutto ruota attorno ad un presunto e non meglio identificato tradimento di Noah, mentre chi veramente poi penserà di tradire e chiudere la storia di continuo è Elle.

Non è una novità che le migliori università degli USA spesso siano a migliaia di kilometri lontano dalla propria casa, e questa lontananza è proprio ciò che indebolisce un amore nato d’estate.; anche la scelta di non seguire i social non basta a tenere unita la coppia, anzi è usata da chi sta intorno per dividerli.

Elle, che nel primo capitolo, mi era piaciuta tanto per le sue figuracce un po’ alla Bridget Jones e per la sua sensibilità in una famiglia senza mamma, qui è quasi una sciocca che piange di continuo, cambia idea di continuo, e che al primo “giro di pettorali” scolpiti (vedi Marco l’anti Noah) va in confusione da ormoni.

Anche tutti i suoi primi piani non la valorizzano, anzi; il suo naso appare enormemente a patata e la bocca quasi un “canotto” gonfiato a botox (e qui finisco la parte per i detrattori……….eh!).

C’è qualcosa che non va in questa seconda pellicola e mi dispiace, anche perché per chi legge i young-adult è molto molto raro avere un sequel monocoppia e ci aspettavamo di più.

In ogni caso il film si può vedere senza vedere il n.1, dato che per i primi 10 minuti c’è una sorta di riassunto e le fila del racconto riprendono in sequenza.

Conclusione:

  • Se volete vedere un seguito ma senza aspettarvi assolutamente nulla
  • Ma che diavolo ha combinato Molly Ringwald, trasformando il viso in un gatto?????
  • Sapevate che Noah ed Elle sono stati davvero una coppia nella realtà per un po’?