Recensione libro “La corsia dei veicoli lenti”

Eccoci oggi alla recensione del libro “La corsia dei veicoli lenti” di Simona Bennardo.

 

Recensione del libro "La corsia dei veicoli lenti"

Simona Bennardo si è sentita da sempre una candidata alla salute: ha un lavoro che ama, un compagno affettuoso, hobby e interessi in gran quantità, così come gli amici. Com’è allora che ad un certo punto della sua vita inciampa in un tumore? La diagnosi è sconvolgente e la vita cambia all’improvviso, in una direzione completamente diversa. C’è la malattia, la paura di morire, il confrontarsi con emozioni altalenanti e situazioni difficili. Ma in tutto questo bisogna anche fare i conti con il proprio carattere: e Simona ne ha da vendere. Succede così che in questa storia non accade mai niente di scontato e anche i momenti più drammatici vengono superati con la dote numero uno: un certo pazzo ottimismo che non l’abbandona mai. Fra sorrisi e lacrime, colpi di scena e momenti romantici, una storia che poteva essere solo drammatica, diviene una vicenda a lieto fine.

RECENSIONE

Se dovessi pensare ad una frase che racchiuda il libro di Simona Bennardo sarebbe sicuramente questa: la forza di una grande donna che racchiude un pezzo di vita tra le pagine di un libro.

L’autrice racconta la sua vita dall’inizio alla fine, ci fa entrare nel tragico mondo delle donne che soffrono di cancro, ci fa abbracciare la malattia a 360 gradi.

Ci fa piangere, ci fa gioire, ci fa scoprire cosa vuol dire sentirsi crollare quando tutto diventa improvvisamente nero, ci fa capire che la vita è una sola e che dobbiamo vivere ogni istante come fosse l’ultimo.

Ci fa scoprire la speranza che se ne va e che ritorna, la voglia di vivere incontrollata, la voglia di sconfiggere ogni ostacolo.

Il libro di Simona Bennardo è un inno alla vita, un inno che tutti dovrebbero leggere, donne e uomini.

Arianna

 


Hai bisogno di promuovere il tuo libro o di realizzare una veste grafica?
Onlybookslover.it si prende cura dell’autore dalla grafica alla promozione.
Contattaci: [email protected]