Recensione del libro “La casa delle cose celate”

Recensione del libro “La casa delle cose celate” di Valentina Morpurgo.

TRAMA

Di una madre dovresti ricordare il profumo, gli abbracci, il sorriso. Da una madre ti aspetti la sicurezza di una guida forte. Di mamma ce n’è una sola. Morgana ama osservare lo scorrere del mondo, che fluisce insieme alla sua fantasia. Ha una sensibilità spiccata, eppure dentro di sé macera un passato che non riesce a portare a galla. Affinché i ricordi non la facciano più soffrire, aveva deciso di seppellirli, di lasciarli andare in balìa del tempo e della vita. Eppure certi incubi sono ricorrenti, certe ansie asfissianti. Morgana decide così di sottoporsi a delle sedute di ipnosi regressiva per riappropriarsi di quella vita passata che ha allontanato e che è rimasta sepolta nel suo cuore e nella sua memoria. Queste sedute la aiuteranno a comprendere meglio se stessa e gli altri, ad accettare l’amore, ma soprattutto a trovare la forza di mettere insieme i tasselli mancanti di quel gigantesco puzzle chiamato vita e fare fronte a verità in cui non avrebbe mai pensato di imbattersi.

RECENSIONE

In “La casa delle cose celate” Valentina Morpurgo mette in moto una storia basata moltissimo sul lato psicologico della protagonista.
Difatti, Morgana, è in cura da uno specialista che la sta aiutando a ricordare dei pezzi della sua vita che ha rimosso completamente.
Questo riguarda soprattutto la sua infanzia.

Morgana inizia man mano ad avere degli incubi sempre più forti, incessanti, incubi che non le danno pace e la fanno arrivare a urlare.
Lei stessa è talmente rapita da questi incubi da non riuscire a capire cosa sia reale e cosa no.

L’autrice è riuscita a fare in modo che il lettore venga catturato nel circolo psicologico che sta vivendo la protagonista, facendogli sentire sulla pelle ogni brivido e ogni sensazione che ella prova.

I personaggi secondari sono un altro punto forte della trama, senza di loro la protagonista non riuscirebbe ad avere un percorso di crescita come quello che poi andremo a scoprire.

La scrittura è molto fluida, il libro è incalzante e ogni poco vi è un avvenimento che tiene alta la tensione e la curiosità.

Drammatico e avvincente, due aggettivi che descrivono al meglio “La casa delle cose celate”.

Consiglio vivamente la lettura, specialmente a chi ama imbattersi nell’inquietudine di un thriller psicologico.

Arianna

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...