Recensione del libro “Ai giochi addio”

Recensione del libro “Ai giochi addio” di Fabio Scarselletta.


TRAMA

“Ai giochi addio” è una favola d’amore moderna. I protagonisti di questo romanzo sono Mattia e Lisa, due giovani romani. Per un caso si conoscono una sera in discoteca, si innamorano ma il destino, spietato, cerca subito di dividerli. I due ragazzi e i loro sentimenti, infatti, vengono messi a dura prova da molti ostacoli: la lontananza fisica, gli impegni, le gelosie, i fraintendimenti.

 

 

RECENSIONE

Il libro di Fabio Scarselletta è una favola in chiave moderna, una favola che racconta un amore dolce e delicato tra i protagonisti principali: Mattia e Lisa.
La loro storia non è semplice, ha parecchie turbolenze e ostacoli, nonostante i due caratteri affini, due cuori che si toccano e che si elettrizzano d’amore.
Insomma, in questo libro troviamo avversità e situazioni tristi, emotivamente colpiscono il lettore portandolo a sentire la sofferenza di entrambi, specialmente di Mattia.

L’autore utilizza un linguaggio semplice che rende la narrazione delicata ma forte al tempo stesso.
“Ai giochi addio” insegna come nella vita niente sia scontato. Come nonostante l’amore ci possano essere avvenimenti che respingono lo stesso sentimento, che lo accantonano e lo trascinano altrove.
Ma il tutto resta comunque immutato, un tassello che non vuole cadere dal puzzle. Un tassello potente che come un fulmine attraversa l’intero libro, fino al suo finale.

Tra le cose che ho poi apprezzato della narrazione vi è la presenza del dialetto romano, elemento che rende ancor più umani e veri i personaggi e la vicenda, facendoli sentire parte del nostro mondo reale.

Arianna

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...