Recensione “Come Stelle che guardano l’Aurora”

Recensione “Come Stelle che guardano l’Aurora” di Lara Coraglia.

TRAMA

Non c’è un mostro cattivo, te lo assicuro.”
Rido. “E se il mostro fossi tu?”
“Il mio mostro interiore è svanito nel momento in cui ho messo piede in questi luoghi.”

Liam e Astrid, due persone che sanno cos’è il dolore, quello profondo, quello che ti strappa il cuore e te lo fa a brandelli, quello che ti toglie senza chiedere il permesso.
Entrambi hanno sofferto, entrambi hanno cercato di sopravvivere e di andare avanti.

Lui è un ex sottotenente dell’esercito militare degli Stati Uniti d’America.
Lei è una semplice ragazza che si è sempre tirata su le maniche per non pesare sulle spalle di nessuno.

Il passato segna le persone così come il presente può influire sul futuro ma l’unica cosa che possiamo fare è vivere, viverci ogni singolo momento. 

Si incontreranno, ma riusciranno a capirsi? Riusciranno a sentirsi e a vedersi davvero o saranno accecati dal bagliore dell’Aurora?

RECENSIONE

“Come stelle che guardano l’aurora” di Lara Coraglia è un po’ come guardare la neve cadere o appoggiarsi sopra agli alberi.
E’ stata una scoperta dolce ed emozionante, una lettura dove i protagonisti si fanno apprezzare fin da subito.

Astrid con il suo carattere deciso ma con un dolore insostenibile nel cuore, una ragazza che ne ha davvero passate tante e che ha solo bisogno di un lavoro e di non pensare al Natale.

Liam è il proprietario di un albergo sperduto in paesino sommerso dalla neve, un luogo che lo ha accolto e portato lontano da una vita che gli ha provocato parecchio dolore.

Quando i due si incontrano non è tutto così rose e fiori, anzi, Liam mette in evidenza tutti i lati peggiori di sè e Astrid gli tiene testa nonostante sia il suo capo.

Ho letto il libro in due giorni, immergendomi a capofitto nella lettura. Ho imparato ad apprezzare ogni sfumatura di carattere dei protagonisti e ancor di più ho amato l’ambientazione magica e le descrizioni che l’autrice ha inserito per farci vivere appieno un viaggio meraviglioso.
Ho sentito sulla pelle le emozioni, le paure, lo sconforto e lo stupore, tutti elementi presenti nella storia.

Ne consiglio la lettura non solo a chi ama le atmosfere natalizie e invernali ma anche a chi vuole dedicarsi qualche ora piacevole in compagnia di Astrid e Liam e di lasciarsi accompagnare da loro fino al termine della storia.

Arianna

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...