Crea sito

Penelope White|Intervista

Ed eccoci alla tappa intervista con l’autrice Penelope White e le domande su: the MISTRESS il suo ultimo BDSMromance.

 

Penelope White intervista
  • Ciao Penelope, un piacere averti ancora qui con noi. The Mistress è sicuramente un libro forte ed intenso, c’è un messaggio principale che volevi mandare con esso?

    Buongiorno, è un piacere anche per me essere di nuovo qui. Per quanto riguarda il messaggio del mio nuovo BDSM Romance, in realtà è semplice: l’amore è amore, i legami sono legami; non si decidono, non si stabiliscono, a volte neppure si vorrebbero, ma è così che funziona: siamo essere umani e, volenti o meno, proviamo una serie di emozioni e sentimenti, di cui l’amore è parte integrante!
  • Angela è una donna che sa il fatto suo, un vero e proprio carattere di ferro. Come è nata questa protagonista? Ti sei ispirata a qualcuno?

    In realtà Angela è nata dalla mia voglia di creare una protagonista mai scontata e, allo stesso tempo, pur sempre umana. Come punto di riferimento nessuno in particolare ma, alle volte, ho costruito le scene in base a come io le avrei vissute.

  • Immagina di trasformare la sadica Angela in un supereroe della tua stessa storia. Perciò immagina che the MISTRESS sia un fantasy e dalle un nome.

    Eh… bella domanda. Forse SadiWoman: colei che ha il poter di far godere gli altri attraverso il dolore.

  • Il bdsm è una tematica che a molti fa rabbrividire, eppure tu lo hai raccontato facendo trapelare che non è sempre come si pensa, anzi, nel libro, i protagonisti, scelgono loro stessi e sono concordi a fare queste cose. Perché credi che le persone storcino il naso dinnanzi a ciò?

    È semplice e del tutto umano e naturale: noi tendiamo, tutti quanti, a temere ciò che ci è estraneo, tentando anche di etichettarlo, per renderlo più familiare. Siamo macchine perfetto, o almeno così dicono, quindi entriamo in “protezione”, allontanandoci e storcendo il naso da tutto ciò che non conosciamo… ergo che temiamo.

  • Immagina di far svegliare un bel giorno il sottomesso di Angela e di invertire i ruoli, come si prenderebbe la sua rivincita?

    La vedo dura eh… però diciamo che potrebbe fare di lei la sua slave per sempre… chi ha letto può capire il riferimento velato.

  • Un’Angela come amica, la vorresti? Perché?

    Potrebbe essere utile quando il tuo uomo ti tratta male in effetti.

  • Ci sarà un seguito? Mi piacerebbe moltissimo avere una versione raccontata dal protagonista maschile!

    Beh qualche amica, riferimenti a cose o persone sono puramente casuali, mi ha consigliato un seguito un po’ particolare e io ci sto pensando.

  • Stai già scrivendo altro?

    Si, in realtà ho due progetti in corso: uno molto elaborato e pesante, mentre l’altro molto più leggero… ancora non so quale porterò avanti per primo.

  • Ultima domanda, chi è Penelope White quando non scrive?

    Penelope è una semplice ragazza di 28 anni, felicemente fidanzata e che tra pochi giorni inizierà la sua prima convivenza.

Arianna Venturino
https://www.onlybookslover.it/