Mara una donna del novecento

Mara una donna del novecento un libro di Ritanna Armeni edito Ponte alle grazie editore.
Link acquisto Amazon

 

Mara una donna del novecento

Mara è nata nel 1920 e ha 13 anni quando comincia questa storia. Vive vicino a largo di Torre Argentina. Il papà è bottegaio, la mamma casalinga. Ha un’amica del cuore, Nadia, fascista convinta, che la porta a sentire il Duce a piazza Venezia. Le piace leggere e da grande vorrebbe fare la scrittrice o la giornalista. Tanti sogni e tante speranze la attraversano: studiare letteratura latina, diventare bella e indipendente come l’elegante zia Luisa, coi suoi cappellini e il passo deciso e veloce. Il futuro le sembra a portata di mano, sicuro sotto il ritratto del Duce che campeggia nel suo salotto tra le due poltrone. Questo è quello che pensa Mara, e come lei molti altri italiani che accorrono sotto il Suo balcone in piazza Venezia. Fino a che il dubbio comincia a lavorare, a disegnare piccole crepe, ad aprire ferite. Tra il pubblico e il privato la Storia compone tragedie che riscrivono i destini individuali e collettivi, senza eccezioni. Quello che resta è obbedire ai propri desideri: nelle tempeste tengono a galla, e nei cieli azzurri sanno disegnare le strade del domani.

RECENSIONE: Mara una donna del novecento

In un’epoca in cui Mussolini comanda e in cui un popolo lo venera, c’è una famiglia, più precisamente c’è Mara, una ragazzina che venera il Duce come fosse un padre e come lei molte altre.

Questa è una storia forte, intensa.
È una storia che ci getta davanti agli occhi quanto le donne abbiano dovuto lottare per conquistare un po’ di responsabilità in più.
Donne che vogliono votare e non solo essere considerate madri o lavoranti indegne che guadagnano meno degli uomini.

Un’epoca in cui ci si affaccia alla guerra con la convinzione che tutto tanto vada bene, una brusco risveglio quando tutto si mette male.

Un libro di questo tipo è da leggere, apre gli occhi e ci insegna tante cose.
Capitoli brevi che non ti fanno distogliere l’attenzione nemmeno un attimo.

Pagina dopo pagina si sente l’odore della speranza, della forza, dell’amicizia, della lotta.

Un piccolo gioiello di cui non si può fare a meno, un libro da custodire come ricordo, come promemoria.
Un libro che parla delle donne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.