Lilith il demone vampiro

Lilith il demone vampiro è l’argomento del nuovo articolo di Morgane sulle leggende gotiche!

Lilith il demone vampiro

Nella religione mesopotamica Lilith è il demone femminile associato alla tempesta, ritenuto portatore di disgrazia malattia e morte, per gli antichi ebrei era la prima moglie di Adamo che si era rifiutata di sottomettersi al marito e per questo trasformata in un demone vampiro femmina che ripudia la luce del Sole, si nasconde nel buio della notte e penetra nelle camere da letto dei bambini per fornire il suo serbatoio astrale drenando energie dai loro corpi.

Si presenta come una civetta che lancia il suo urlo nella notte, ripudia gli esseri umani che considera materiale da sfruttare e drenare per l’eternità, specialmente i bambini di sesso maschile.

Lilith trae la sua linfa vitale dal sangue umano e spesso oltre che come civetta è descritta come una creatura con due enormi ali, capelli lunghi e tratti somatici demoniaci.

Considerata appunto la prima vampiressa sulla Terra Lilith seduceva gli uomini con lo scopo di succhiare loro il sangue.

Il perverso intreccio di stregoneria, macabri rituali, passione deviata e peccato facevano di lei la figura più temuta in assoluto, tanto da far sì che al collo dei neonati di sesso maschile venisse posto un amuleto con scritto il nome dei tre angeli per proteggerli da lei prima di eseguire il rituale della circoncisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.