Intervista ad Anita Sessa

Ciao lettori, ormai è appuntamento fisso!! 

Siete pronti? Andiamo a conoscere ANITA SESSA

BIOGRAFIA AUTRICE:

Anita Sessa ha 30 anni ed è di origini campane. Di professione giornalista, da qualche anno scrive per passione. Il suo primo romanzo, “Jordan+April” è stato auto pubblicato su Amazon. I diritti del libro sono stati poi acquisiti dalla “Butterfly Edizioni” e il romanzo sarà pubblicato nella sua nuova edizione entro il 2018. La stessa casa editrice ne pubblicherà anche il sequel. Su Amazon potete trovare invece “You are my Superhero”, una storia dolce e romantica pubblicata lo scorso 14 febbraio.

ELENCO DELLE OPERE:

“You are my Superhero” (14.02.2018) LINK ACQUISTO: https://amzn.to/2CwMZcT

Dopo aver scoperto la relazione tra la sorella e il suo fidanzato, a pochi giorni dalle nozze, la 24enne Rain Reed decide di lasciarsi la sua vita alle spalle e fuggire. Dalla campagna inglese arriva a Edimburgo, dove tenta di rimettere insieme i pezzi della sua vita. Tre anni dopo, gli occhi azzurri di uno sconosciuto incontrato per caso in libreria rimetteranno tutto in discussione. Ma Rain sarà pronta a lasciarsi andare di nuovo all’amore? Il suo sarà un percorso di rinascita tra le ferite del passato, le piccole complicazioni del presente, unicorni dalla criniera rosa e il suo personale supereroe pronto a tutto per salvarla.

“Ricordati di me” (28.09.2018) LINK ACQUISTO: https://amzn.to/2OLUceY

Edoardo è un giovane architetto, ha tutta la vita davanti per realizzarsi e vivere la sua storia d’amore con Giulia. O almeno questo è ciò che crede, fino a quando un incidente stradale non spezza a metà il filo sottile della sua vita.
Giulia ha solo Edoardo a fargli da scudo contro il mondo. E quando il destino decide di portarglielo via all’improvviso quel mondo le crolla addosso, tutto diventa più pesante, oscuro e fragile. Un percorso in salita, quello di Giulia, fatto solo di lacrime e ricordi, di un dolore devastante che la costringe ad arrancare un passo alla volta per continuare a vivere al meglio delle sue possibilità. Ma non può rinunciare a portarlo a termine, perché Edoardo le ha sempre chiesto solo una cosa: “Ricordati di me”.
Una storia d’amore profonda, raccontata dalla doppia voce di Edoardo e Giulia, in un intreccio tra passato e presente, tra ciò che è stato e ciò che non potrà più essere.


Ti sei mai cimentata in altri generi? 
Al momento no. Sono rimasta nell’ambito del romance, anche se “Ricordati di me” si discosta un po’ dalla categoria dato il tema particolare trattato. Certamente mi piacerebbe sperimentare anche altri generi e ho già qualcosa in mente, un punto di partenza da dove iniziare.

Il tuo autore preferito?
In assoluto Jane Austen. La sua ironia e la sua intelligenza sono rare da trovare al giorno d’oggi. Ma amo anche Alexandre Dumas (padre e figlio), Virginia Woolf. Certo non sono i soli e ovviamente mi piacciono anche autori contemporanei. Adoro Douglas Adams e Neil Gaiman, mi piace molto Nick Hornby e anche Gyllian Flinns. Per quanto riguarda il mondo del romance, amo molto Sylvia Day anche se le mie preferite sono il duo Christina Lauren e Samantha Young. Tra le italiane, sicuramente Daniela Volontè e Rebecca Quasi. 

La tua scrittura si ispira a qualche scrittore in particolare?
Non proprio. A volte mi capita di leggere un libro con uno stile particolare e allora mi ingegno per capire se e come poterne attingere, cercando sempre di migliorare la mia scrittura, ma rimanendo fedele a quello che sono. 

Quanto tempo dedichi alla scrittura? 
Mi ci applico tutti i giorni, non meno di due ore. Non sempre si tratta di romanzi. Scrivo fan fiction, racconti, sono un ottimo modo per tenermi impegnata e allenata. 

Come arriva l ispirazione?
Può arrivare veramente da qualsiasi cosa. Io non sono una di quelle che struttura le proprie storie nei minimi dettagli. A volte basta osservare fuori dalla finestra, lasciarsi colpire da un particolare, dare voce ad un’emozione e voilà, il gioco e fatto. 

Da quanto tempo scrivi?
Essendo giornalista lo faccio per mestiere da anni. Ho sempre scritto qualcosa, riempendo scrivania e cassetti. Il primo romanzo, tuttavia, è nato nel 2014.

Come hai iniziato?
Per caso, per necessità, per bisogno. Perché si fa ciò che ci fa stare bene, in fondo?

Ti occupi di altro nella vita?
Come ho detto sono giornalista, lavoro per un quotidiano online. Mi occupo di altro, ma non di qualcosa di troppo dissimile 🙂

Stai già lavorando su qualche altro libro?
Entro fine novembre uscirà un nuovo romanzo, “Jordan+April” che in realtà è la versione rieditata del mio primo romanzo pubblicato da self e di cui ora si occupa la casa editrice Butterfly Edizioni. Sto lavorando ad una nuova edizione del mio romanzo “You are my Superhero” in occasione del festival del Romance italiano a Milano a giugno del 2019. Ho in cantiere il sequel di J+A, sempre con la Butterfly Edizioni e un nuovo romance. Intanto la promozione di “Ricordati di me”, uscito a fine settembre mi sfianca, anche e soprattutto per il delicato tema della perdita e del dolore dic ui il libro parla. 

Cosa ne pensi del mondo dell’editoria?
E’ un mondo strano. Sono sincera, non ho cercato il primo contratto con la CE, ma al contrario sono stata contattata e all’inizio ero molto scettica. Oggi il mondo dell’editoria per me attinge troppo a Wattpad e social vari per essere davvero credibile fino in fondo, lasciando fuori lavori che meritano davvero. Detto questo, devo dire che a differenza delle grosse case editrici, che magari puntano ai numeri e ai guadagni, c’è anche chi questo lavoro lo fa con il cuore e io sono stata fortunata in questo senso con la Butterfly. Purtroppo sono sempre di più i lettori a determinare e orientare le scelte dei grandi marchi editoriali. Spesso a discapito della qualità degli scritti.

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...