Il marchesino Francesco Longhi

Il marchesino Francesco Longhi nel terzo articolo della rubrica “leggende gotiche” di Morgane Le Feye.

 

Francesco è l’adorato figlio della Marchesa Emilia Caetani Longhi, unico maschio dopo sette sorelle e di conseguenza unico erede della fortuna di famiglia, cosa si dice mal digerita dalle avide e nobili fanciulle che non potevano accettare che ogni ricchezza finisse nelle mani del fratello mentre loro si dovevano accontentare di qualche matrimonio combinato con membri insopportabili dell’alta società.

Come poter rimediare alla cosa? Esisteva un modo per quanto terribile.

Dopo qualche tempo Francesco iniziò a stare male, accusava forti ed inspiegabili dolori, che nessuna visita medica riusciva a spiegare e nessuna cura materna riusciva a guarire.

Alla fine il bambino morì lasciando la madre nella più cupa disperazione.

Le cause della morte non furono mai accertate del tutto. Il bambino potrebbe essere morto per una malattia non diagnosticata o tesi più probabile ucciso dalle perfide sorelle avvelenato poco per volta o dilaniato da pezzi di vetro che gli avrebbero fatto ingerire nascondendoli nel cibo in modo da non lasciare tracce.

Distrutta dal dolore la marchesa non si rassegnò mai alla perdita dell’amato figlio e lo fece imbalsamare per tenerlo sempre accanto a sé, vestendolo, spogliandolo, parlandogli e facendolo giocare come se fosse ancora in vita.

 


ARTICOLI PRECEDENTI: