GELATO E DIETA, MAI?

Si sa, con l’arrivo del caldo e dell’estate, il gelato fa la sua comparsa nelle nostre giornate. Per chi, come me, lo mangia tutto l’anno, il suo arrivo è meno importante, ma nonostante lo mangi anche d’inverno, considero il gelato l’alimento estivo per eccellenza.

Anche in questo caso, c’è chi lo evita perché è a dieta, chi non lo mangia perché è troppo calorico, chi è intollerante al lattosio e chi invece preferisce i ghiaccioli, ma vediamo quante di queste credenze sono vere e quante invece sono, appunto, solo credenze.

 
GELATO E DIETA, MAI?
INGREDIENTI DEL GELATO

Il gelato, principalmente, è composto da latte, zucchero e spesso uova. A questo primo composto vengono poi aggiunti altri ingredienti o aromi specifici, quali possono essere il cioccolato, la fragola, il caffè, per citare i gusti più classici.

È difficile stabilire la carica calorica di un gelato in quanto questa dipende proprio dal gusto del gelato.

In linea generale i gelati contenenti panna, frutta secca, nutella, cioccolato, sono più calorici di un gelato alla frutta o di un sorbetto. Le calorie possono infatti oscillare da un minimo di circa 150kcal ogni 100g per un semplicissimo gelato al fiordilatte fino ad arrivare a più di circa 300kcal ogni 100g per un gelato alla panna variegato alla nutella, o contenente frutta secca e cioccolato.

In media un cono gelato artigianale, acquistato quindi direttamente in gelateria, non supera i 100g.

GELATO E DIETA

In base a quanto appena detto, quindi, il gelato può tranquillamente essere inserito in una dieta. Sarebbe meglio preferire i gusti a base di frutta, che sia limone, fragola, melone, anguria o altro, così da non esagerare con le calorie, ma nessuno impedisce di abbinare a questi una pallina di gelato al cioccolato o al gusto che più ci piace. Come sempre, la soluzione è nell’equilibrio.

Se mangiare solo gusti alla frutta ci porta a desiderare ancora alimenti super calorici, cioccolatosi e non soddisfa a piena la nostra voglia di dolce, è inutile se non controproducente.

Se abbiamo voglia di qualcosa, concediamocela, abbinandola però a qualcos’altro di salutare che ci faccia sentire sazi e allo stesso tempo soddisfatti.

Se abbiamo voglia di un gelato super calorico, concediamocelo, senza esagerare con le quantità, magari 50g abbinati a una macedonia di frutta preparata in casa, senza aggiunta di zuccheri.

La frutta soddisferà la voglia di dolce del nostro corpo e il gelato ci toglierà lo sfizio.

Eliminare intere categorie di alimenti dalla propria dieta è deleterio e altamente sconsigliato.

Il gelato, essendo composto principalmente da latte, è ricco di calcio, fosforo, vitamina A e alcune vitamine del gruppo B.

QUALE GELATO SCEGLIERE

Come già detto, non tutti i gelati sono uguali, ma oltre alle calorie ci sono anche altri aspetti da tenere in considerazione.

È vero che tutti i grassi apportano in media 9kcal per grammo, quindi non c’è differenza tra i grassi dell’olio di cocco e quelli dell’olio di palma, tra i grassi del burro e quelli della margarina, ma c’è una differenza a livello di impatto metabolico. Questi grassi, aggiunti al composto del gelato, esaltano il gusto del prodotto e aumentano la cremosità del gelato e la sua resistenza alle alte temperature.

Tra i grassi sopra citati, il migliore sono l’olio di cocco e il burro, i quali hanno un impatto sulla salute minore, essendo fonti di grassi “buoni” rispetto agli altri.

INGREDIENTI DA EVITARE

Nelle vaschette di gelato o nei gelati già pronti che troviamo al supermercato, facciamo attenzione a che non siano presenti margarina o analoghi, quindi grassi vegetali idrogenati. Sono inoltre da preferire gelati che non contengano coloranti, addensanti, emulsionanti e aromi, anche se queste sostanze non sono necessariamente nocive per la salute, non apportano nulla in più dal punto di vista salutistico.

Non sempre un gelato artigianale risulta migliore di uno industriale, parlando dei valori nutrizionali, in quanto nessuno vieta al gelataio della gelateria vicino casa di utilizzare grassi idrogenati o aromi e, nel caso del gelato acquistato in gelateria, spesso non si conoscono gli ingredienti utilizzati, al contrario del gelato che possiamo acquistare al supermercato.

Quindi, come per tutte le cose, serve consapevolezza e conoscenza per scegliere.

INTOLLERANZA AL LATTOSIO

Chi è intollerante al lattosio, fino a qualche anno fa, si sarebbe visto privato dell’opportunità di mangiare il gelato, ma da oggi non è più così. Ci sono gelaterie che preparano gelati senza lattosio, solitamente prodotti con latte di soia e lo stesso hanno fatto anche le industrie, permettendo così al consumatore intollerante al lattosio, di acquistare un buon gelato anche al supermercato.

Quindi si al gelato anche per gli intolleranti al lattosio.

GELATO O GHIACCIOLO?

Questa è una di quelle domande che non conosce risposta anche se, chi è a dieta, spesso, crede di sapere che il ghiacciolo sia meglio del gelato.

Ma cosa significa meglio? Più salutare, più bilanciato o solo meno calorico?

Se ci riferiamo alle calorie, ovviamente, il ghiacciolo è meno calorico del gelato, contenendo principalmente acqua, concentrato di frutta e zuccheri. Mentre se ci riferiamo al valore nutrizionale, alle proprietà salutistiche dei due, a vincere è sicuramente il gelato che, composto da carboidrati, grassi e proteine, risulta essere un alimento più bilanciato.

Il fatto che il ghiacciolo abbia poche calorie ha il suo vantaggio, ma bisogna fare attenzione a gestire gli zuccheri che contiene, spesso semplici e di facile assimilazione, quindi con un bassissimo potere saziante. Inoltre gli zuccheri semplici, assunti da soli, innalzano in fretta la glicemia, con una conseguente richiesta di insulina e uno stato di ipoglicemia reattiva che riaccende la fame. Produrre troppa insulina, inoltre, favorisce l’accumulo di grasso, in quanto i carboidrati ingeriti non vengono utilizzati solo a scopo energetico, ma immagazzinati sotto forma di grasso.

Per questo, da un punto di vista nutrizionale, il gelato è meglio di un ghiacciolo. I grassi e le proteine presenti al suo interno rallentano l’assorbimento degli zuccheri e di conseguenza la produzione di insulina.

Ovviamente si parla per estremismi, mangiando un ghiacciolo non si ingrasserà come non si ingrasserà mangiando un gelato.

Tutto sta nel trovare il proprio equilibrio e, soprattutto, nello scegliere in base ai propri gusti, nel capire che non esiste migliore o peggiore se si guardano sempre a tutti i pro e i contro.

È inutile mangiare un ghiacciolo se si ha davvero voglia di un gelato.

GELATO E DIETA, MAI?
CONCLUSIONI

La cosa certa, in tutto questo articolo, è che il gelato non è un nemico della dieta, come non lo sono tanti altri alimenti additati come nemici della linea.

Di certo, come in ogni altro caso, è bene fare attenzione agli ingredienti, che siano il più semplici possibile e il meno numerosi possibile, ma, oltre questo, niente e nessuno può vietarci di mangiare un po’ di gelato anche due volte a settimana.

Trovare un equilibrio, il proprio, che riesca a contenere tutto ciò che ci piace e ci fa stare bene, è l’unico modo per essere in salute ed essere felici.

Non è impossibile, tutti possono farlo e nessuno nasce in una scatola chiusa, la scatola può essere aperta, può essere trasformata e chiunque può diventare ciò che vuole diventare, o quantomeno avvicinarsi il più possibile al proprio ideale.

Non guardiamo alla strada da fare, ma concentriamoci sui piccoli passi di ogni giorno, sulla strada già percorsa e non smettiamo mai di desiderare il nostro miglioramento. Non dobbiamo essere più di nessuno, dobbiamo semplicemente essere un po’ più di ciò che eravamo noi ieri.

Anche se va contro i nostri desideri, non esistono verità assolute, non esiste una sola via per raggiungere quell’obiettivo e, purtroppo, ognuno deve trovare la propria.

Buon gelato amici della salute!

SE SIETE CURIOSI DI CONOSCERE LE BASI DELL’ALIMENTAZIONE SANA CLICCATE QUI
SE INVECE VOLETE UN PICCOLO APPROFONDIMENTO SULLA DIETA MEDITERRANEA LO TROVATE QUI
SE CERCATE QUALCHE DRITTA UTILE PER FARE LA SPESA NEL MODO MIGLIORE CLICCATE QUI
SE VOLETE SCOPRIRE TUTTI I SEGRETI DELLA PASTA, ALLORA CLICCATE QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.