Esce oggi “Requiem per un fascista maltese”

Esce oggi “Requiem per un fascista maltese” di Francis Ebejer per Bonfirraro Editore.

TRAMA

Il romanzo dal taglio autobiografico descrive l’atmosfera politica del tempo e narra dei bombardamenti dell’Asse contro le isole maltesi durante la Seconda Guerra Mondiale. L’opera è dotata di un’ampiezza stendhaliana che dipinge la realtà a grandi pennellate; delinea, con precisione e intensità, l’animo dei personaggi travolti dalla guerra e dagli spietati giochi di potere del tempo. Non solo, approfondisce temi di impegno politico: il fascismo, il nazismo, l’odio verso gli ebrei, il colonialismo inglese, il sogno di indipendenza. Ma la politica e la guerra rimangono sullo sfondo e il lettore le sente e le vede con gli occhi di Lorenz, il protagonista del romanzo. Ripercorrendo le varie fasi della guerra e le tensioni sociali della Malta prebellica, l’autore rivela – fatto storico poco noto – che la popolazione maltese diede sostegno a Mussolini, proprio a causa del malcontento diffuso dovuto al dominio britannico che da secoli gravava sull’isola. «Amore e morte», scrive Joseph Eynaud nella prefazione, «sono due temi fondamentali del romanzo, ma anche la frantumazione dell’io, come nel romanzo di Pirandello Uno, nessuno e centomila. I personaggi sono degli insicuri, dei ribelli senza causa. Sono individui chiusi in se stessi, timorosi del contatto, del peso del passato, ma anche del futuro. E questi sono temi sempre attuali che caratterizzano la spietata decadenza della nostra civiltà».

Ti potrebbe interessare anche