Crea sito

Conosciamo Ingrid Rivi

Conosciamo Ingrid Rivi, l’autrice di “Se solo…non ti avessi incontrato” che abbiamo recensito proprio da poco sul blog.
Qui la recensione
Qui il link di acquisto

 

Conosciamo Ingrid Rivi

Ciao Ingrid e benvenuta su onlybookslover.it. Parliamo del tuo ultimo libro, come è nato?

Ciao Arianna e grazie per avermi invitato. Ho scritto “Se solo… non ti avessi incontrato” mentre stavo editando l’altro mio romance “Questioni di scelta”. I tempi di correzione si dilungavano e tra una rilettura e l’altra e io avevo la necessità di scrivere. Sono una persona tranquilla, ma quando si tratta di libri posso essere terribilmente frenetica. Non faccio in tempo a finirne uno che sto già pensando a quello successivo.

C’è un personaggio che hai amato scrivere in particolar modo? Chi?

Non ho un personaggio a cui sono particolarmente affezionata, ma Connor è senz’altro quello che si è evoluto di più e con cui sono entrata più in sintonia. Il motivo? Inizialmente il libro era stato scritto con un unico Pov, quello della protagonista femminile, Faith, ma poi, su consiglio delle mie editor, si è deciso di inserire il doppio Pov. Ho revisionato l’intero testo inserendo il Pov di Connor ed è scrivendo di lui che mi sono divertita di più.

In quale personaggio ti rivedi?

Scrivendo in prima persona ho l’abitudine di rivedermi nei personaggi femminili, ma in questo caso non mi era possibile, perchè, se così fosse stato, avrei rischiato di fare confusione con il libro che stavo editando quando ho scritto “Se solo… non ti avessi incontrato”. Così ho pensato a Faith come al mio opposto. Lei porta tacchi vertiginosi, io scarpe basse. Lei ha tatuaggi sul corpo, io neppure uno… e sono solo piccoli esempi.

Cosa hai provato mentre scrivevi questo libro?

Mi sono divertita. Perchè tra Faith e Connor è fin da subito un susseguirsi di screzi e di battute al vetriolo, di ripicche e di passione tenuta a stento a freno.

 Descrivilo con tre aggettivi

Ironico. Passionale. Romantico.

Se il tuo libro fosse una pietanza, che gusti gli daresti?

Se fosse un dolce direi una maddalena, perchè ha una base di pasta sfoglia che richiama il gusto del salato e un interno morbido e dolce.

Immagina di parlare ai lettori, perché dovrebbero leggerlo?

Chiederei a loro di dare una possibilità a questa storia d’amore, perchè li farò emozionare, sorridere e spero anche sognare un pò.

 

 

onlybookslover

Sono Arianna Venturino creatrice del blog onlybookslover.it Promuovo autori e realizzo grafiche editoriali.

Ti potrebbe interessare anche...