BURRO DI ARACHIDI: LA NUTELLA DEGLI STATES

Ciao amici della salute, come state?

Il titolo di questo articolo è abbastanza chiaro, no? Il burro di arachidi è la Nutella degli States.

Proprio così, in America la Nutella non è ancora molto in voga, sostituita proprio da questo burro.

Per un bambino statunitense la merenda con un sandwich farcito con burro di arachidi e marmellata di fragole è un must.

Ero partita con l’idea di un articolo su quei pensieri tossici che spesso impediscono di raggiungere i nostri obiettivi quando siamo a dieta ma, visto l’interesse che avete dimostrato verso il burro di arachidi ho postato nel mio profilo instagram FOODISGOODIF, ho deciso di rimandare l’altro articolo.

Ma veniamo a noi.

COS’è IL BURRO DI ARACHIDI?

Il vero burro di arachidi è quello ottenuto semplicemente dalla macinazione delle arachidi.

 

Inizialmente in Italia non si sapeva neanche cosa fosse, questo burro di arachidi. Si sa, gli italiani conoscono le arachidi soltanto per gli aperitivi, tostate e salate vengono infatti abbinate spesso a patatine e stuzzichini vari. Se non consumate durante un aperitivo, si possono acquistare alle feste di paese da sbucciare o già tostate e magari anche caramellate nelle classiche tavolette. Ma oltre questi usi, fino a qualche anno fa, non venivano considerate.

Da qualche tempo ho iniziato a trovare il burro di arachidi anche al supermercato, ma, curiosa come sono, sono finita a leggere subito l’etichetta con gli ingredienti e i valori nutrizionali e mi sono sconfortata. Era lontano da ciò che sono le arachidi.

La maggior parte dei burri di arachidi in commercio, proprio come la nostra amata Nutella, sono composti da arachidi, zucchero, oli vegetali aggiunti, come olio di palma (nella maggior parte dei casi) o olio di cocco (nei burri più “salutari”) e sale nei burri salati.

Questi ingredienti aggiunti donano calorie in più, circa 100kcal in più ogni cento grammi di prodotto e rendono il burro meno salutare.

IL BURRO DI ARACHIDI CON SOLO ARACHIDI
COME SI PREPARA?

Proprio per questo io, se non riesco a trovarlo a un buon prezzo (perché il burro d’arachidi al naturale non costa poco come quello contenente aggiunte varie) acquisto direttamente le arachidi, le sbuccio in casa, le tosto se so che non consumerò il burro in fretta (Tostandole si diminuisce ovviamente la carica batterica, ma attenzione, la tostatura deve avvenire a temperature piuttosto basse, non superare comunque i 160° per evitare che le proprietà nutritive vengano perse), dopo di che le frullo in un comune tritatutto che ormai credo abbiamo tutti in casa. La potenza del mio tritatutto è di 800W, quindi se anche il vostro ha questa potenza o addirittura è più potente, state tranquilli, il burro verrà bene.

Si frullano le arachidi per almeno 5 minuti, staccando le parti che si incollano alle pareti di tanto in tanto. Si possono frullare anche per 10 minuti se si vuole un burro molto liscio.

Il burro di arachidi non sarà mai liscio come la Nutella, proprio perché non vede l’aggiunta di altri ingredienti capaci di renderlo più fluido, ma questo non toglierà nulla al prodotto.

 
COM’E’ IL BURRO DI ARACHIDI?

Il sapore è intenso, quindi perfetto per gli amanti delle arachidi, un po’ meno per chi non le ama particolarmente.

Inizialmente lo abbinavo a una fonte di carboidrati, come pane, gallette di riso, fette biscottate, unito a marmellate varie, adesso lo mangerei a cucchiaiate dal barattolo.

CONSERVAZIONE BURRO DI ARACHIDI

Dopo aver preparato il burro di arachidi lo si ripone in un barattolo di vetro sterilizzato, o attraverso bollitura o attraverso una fiamma, come può essere quella del fornello.

Il burro di arachidi si conserva per mesi, ma se lo prepariamo in casa consiglio di usare piccole quantità di arachidi, dai 200g ai 400g, in base alle proprie esigenze, così da non rischiare che diventi cattivo e poter consumare sempre un burro di arachidi fresco e buono.

Lo si può conservare sia a temperatura ambiente che in frigorifero, ma in frigorifero, essendo grasso, tende a indurire, quindi al momento dell’utilizzo sarà difficile da spalmare.

Io lo conservo a temperatura ambiente per 2/3 mesi.

Il burro di arachidi può essere consumato così, abbinato alla frutta, inserito nelle ricette dolci al posto del comune burro o in qualsiasi altro modo vi suggerisca la fantasia.

PROPRIETA’ DELLE ARACHIDI

Le arachidi sono dei legumi ricchi di antiossidanti, proteine, vitamine, come la vitamina PP, benefica per il sistema nervoso e per il sistema circolatorio. Inoltre sono un’ottima fonte di fibre e Sali minerali come Magnesio, Potassio, Fosforo, utili per la salute delle ossa e dei muscoli.

Non smetterò mai di dirlo, anche a costo di sembrare ripetitiva e noiosa, ma la natura ci offre davvero molto di ciò di cui abbiamo bisogno, senza la necessità di ricorrere a integratori miracolosi.

 
CONCLUSIONI

Se vi ho anche solo incuriosito un po’, date una possibilità a questo burro di arachidi.

Io, se l’ho in casa, lo sostituisco volentieri alla Nutella.

Vi basterà acquistare delle arachidi, non salate, mi raccomando, ma quelle ancora da sbucciare! Così da poterle controllare una a una ed eventualmente evitare quelle di un brutto colorito, ad esempio quelle grigiastre.

Facciamo attenzione, perché significa che sono irrancidite e quindi si sono ossidate, non apporterebbero nessun benefico all’organismo, anzi, potrebbero dare anche problemi gastrici.

Attenzione anche a chi è allergico alle arachidi, esse sono infatti uno degli alimenti più allergenici presenti in natura, insieme alle fragole, ai kiwi e alla frutta secca in generale.

Quindi se non le si è mai mangiate, la prima volta, facciamo attenzione e assumiamole in piccole quantità.

Non mi resta che lasciarvi qualche collegamento a dei miei vecchi articoli e augurarvi buon BURRO DI ARACHIDI!

SE SIETE CURIOSI DI CONOSCERE LE BASI DELL’ALIMENTAZIONE SANA CLICCATE QUI
SE INVECE VOLETE UN PICCOLO APPROFONDIMENTO SULLA DIETA MEDITERRANEA LO TROVATE QUI
SE CERCATE QUALCHE DRITTA UTILE PER FARE LA SPESA NEL MODO MIGLIORE CLICCATE QUI
SE VOLETE SCOPRIRE TUTTI I SEGRETI DELLA PASTA, ALLORA CLICCATE QUI