Agnes Sampson quando l’ignoranza ti strega

Agnes Sampson quando l’ignoranza ti strega nel nuovo articolo curato da Morgane Le Feye per le leggende gotiche.

Agnes Sampson quando l’ignoranza ti strega

Agnes Sampson era una donna vissuta nel fine 1500, in Scozia, era una levatrice e guaritrice, con una profonda conoscenza delle erbe mediche e delle procedure mediche dell’epoca.

La donna era solita mettere queste sue capacità a servizio di chi ne ave va bisogno, senza chiedere niente in cambio, ma spinta solamente dalla volontà di aiutare avendo un animo buono.

Era così brava che molti le attribuivano poteri sovrannaturali e magici ma questo per lo spirito dell’epoca fatto di superstizioni e paura del maligno fu la causa della sua rovina.

Agnes abile ostetrica e guaritrice fu accusata di essere scesa a patti col Diavolo ed insieme ad altri 100 sospettati fu accusata di praticare stregoneria.

Agnes negò con veemenza le accuse a suo carico, ma sfortunatamente per lei il redi Scozia, James VI si interessò particolarmente del suo caso e la donna fu nuovamente interrogata.

Essendo innocente Agnes si rifiutò di confessare un qualsiasi suo coinvolgimento col maligno ma il re, per il quale un rifiuto andava a indebolire la sua reputazione, la fece rinchiudere in una segreta e torturare fino a quando non le strappò una confessione.

Resistette alle più crudeli torture Agnes ma quando le strinsero un laccio emostatico intorno al collo crollò e confessò ogni reato ascrittole.

Fu subito portata sul rogo e bruciata fino alla morte.