Acchiappasogni di Marco Monelli recensione

Acchiappasogni di Marco Monelli recensione a cura di Morgane Le Feye.

LINK ACQUISTO

Acchiappasogni di Marco Monelli recensione

TRAMA

Rocco Briciola è un tranquillo padre di famiglia, soddisfatto della propria routine giornaliera che trascorre in un sonnacchioso borgo in mezzo agli appennini. Quando Rebecca, una famosa modella ormai in declino, viene trovata morta, questo suo mondo si incrina. Il ritrovamento di un legame perduto, un acchiappasogni e un diario segreto sono al centro di un giallo costellato di codici segreti e verità nascoste che aspettano soltanto di essere, finalmente, svelate.

RECENSIONE

Il libro si apre con il prologo abbastanza angoscioso di Rebecca prima del suo suicidio, per poi passare a dei ricordi infantili sempre della stessa sulla sua permanenza in quel paesino sonnacchioso.


Quando arriviamo a conoscere il protagonista Rocco, ci accorgiamo subito che è una persona piatta e con poco senso della realtà.
Non concepisce la noia della moglie che ha costretto a stare a casa per occuparsi del figlio né l’antipatia di quest’ultimo per le alzate domenicali a cui è costretto per delle improbabili gite nei boschi.


Rocco sembra profondamente radicato nelle sue convinzioni chiudendo occhi e orecchie al mondo che lo circonda, fino a quando al telegiornale daranno la notizia della morte di Rebecca, sua ex amica di infanzia…
Sarà proprio questa notizia a scuoterlo dal torpore in cui vive a farlo scendere nel mondo reale.


Il libro presenta una trama particolare, legata ai ricordi che fa vivere al lettore particolari ed emozioni che lo portano ad entrare nel romanzo pensando: “anche io avevo un’amica così, quest’avventura l’ho vissuta anche io, quel paesino mi ricorda tanto il mio”.


Una trama decisamente non banale che mette a nudo l’infanzia e i legami familiari di un protagonista per cui non è facile provare simpatia, se non quando proseguendo nella lettura si arriverà a capire che Rocco Briciola è anch’esso una vittima: di sua madre, delle circostanze e del paesino stesso.


Un romanzo corposo e avvincente, pieno di colpi di scena inaspettati che suscitano nel lettore emozioni sconvolgenti e contrastanti, le stesse emozioni che coinvolgeranno i protagonisti man mano che la storia volge al termine.