3 curiosità su Francesca Ferrara

3 curiosità su Francesca Ferrara autrice del libro “Mi illuminerai il cammino”

 

3 curiosità su Francesca Ferrara

TRAMA

Jasmyne Smith, adolescente apparentemente semplice e “ragazza modello”, nel giorno del suo sedicesimo compleanno trova un diario che la porterà a comprendere la storia della sua vita fino ad avere la possibilità di “toccarla con mano” e stravolgere il destino che le era stato riservato. La vicenda è ambientata a Tindari, piccolo paesino della provincia di Messina in Sicilia; e non mancheranno riferimenti ai vari posti che visiterà grazie ai suoi viaggi sia fisici che sovrannaturali.

3 curiosità sul libro:

  • Scrivi di getto oppure con scaletta?

Fino ad ora ho sempre scritto di getto.

  • C’è un luogo in particolare in cui scrivi? Oppure ovunque va bene?

Scrivo in qualsiasi luogo, a qualsiasi ora del giorno e della notte, una curiosità è che per scrivere ho bisogno di avere un umore triste, se sono felice non riesco a trovare ispirazione.

  • Assoluto silenzio o musica?

Ho sempre scritto con musica, poi per rileggere ho bisogno di assoluto silenzio e leggere ad alta voce.

Ho scritto questo libro perché…

Perchè quando scrivo mi sento in intimità con me stessa, perché scrivendo riesco ad immaginare qualcosa che la realtà non riesce a darmi, è un po’ come chi ama leggere (perché io amo scrivere ma non leggere). Quando iniziai a scrivere “Mi Illuminerai Il Cammino” dopo qualche mese di scrittura in cui produssi “qualche pagina qua e la” subii un lutto prematuro di una persona a me molto cara e da lì iniziai a scrivere come sfogo personale, solo in questo modo riuscivo ad alleviare la sofferenza che non riuscivo  ad esplicitare, io proprio come Jasmyne, protagonista del mio libro, avrei voluto riportare in vita il mio “Dolce Angelo” ma purtroppo a me non sarebbe mai stato possibile.

BIOGRAFIA AUTRICE

3 curiosità su Francesca Ferrara

Francesca Ferrara, nata a Cosenza il 14 Settembre 1998 e cresciuta ad Oriolo, un piccolo paesino della Calabria in provincia di Cosenza.

Inizia a scrivere come sfogo personale nel 2014 e grazie al sostegno e all’incoraggiamento della sua famiglia trasforma delle pagine di sfogo in una vera e propria storia degna di essere inserita in un libro. Dopo mesi di lettura e revisione, nel 2018 partecipa al Concorso “Un bestseller nel cassetto” della casa editrice Lupieditore di Sulmona, nel quale risulta arrivare tra i 5 vincitori e collocarsi al secondo posto in graduatoria, una vittoria che l’ha spinta a pubblicare e a diffondere la sua opera.

« Scrivere è la mia valvola di sfogo […]

[…] Scrivendo mi sento in intimità con me stessa. »

Questo è quanto afferma l’autrice nel motivare la sua scelta di diventare scrittrice dopo la sua carriera che ha inizio come liceale e che spera si concluderà coronando il suo sogno che verte sulla sua sfrenata passione per la medicina.